A quanto pare, alcune persone hanno accusato, nel corso degli ultimi mesi, problematiche di irritazioni cutanee non gravi ma, ad ogni modo, effettive, in seguito all’uso di Oculus Quest 2: questo avrebbe portato Facebook a correre ai ripari sospendendo la vendita dei modelli attuali per effettuare le dovute verifiche e sostituzioni.

Sostituzioni dovute anche, naturalmente, a chi il visore VR lo ha già e potrà usufruire, senza alcun costo aggiuntivo, di una nuova cover in silicone da applicare al dispositivo.

Questo è quanto si legge nella comunicazione ufficiale sul sito del supporto clienti Oculus:
Sempre più persone hanno iniziato a utilizzare Quest 2 e abbiamo ricevuto segnalazioni da parte di una piccolissima percentuale di clienti di Quest 2 che lamentavano irritazioni cutanee dopo aver utilizzato la maschera rimovibile in schiuma di Quest 2. Abbiamo lavorato sodo per affrontare questa problematica: ci siamo confrontati con esperti, abbiamo modificato il processo di produzione e comunicato attivamente con le autorità di controllo.
La sicurezza e il comfort di ognuno dei nostri clienti è un’assoluta priorità. A dimostrazione del nostro impegno, ora offriamo una cover in silicone gratuita ai possessori del visore Quest 2 e del kit ricambi protezione facciale di Quest 2 in tutto il mondo.

Per richiedere la cover in silicone per Quest 2 basta seguire la procedura descritta a quest’indirizzo, valido anche per consultare tutta la FAQ relativa all’inconveniente.

Fonte: VG 24/7

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi