Nel film No Time To Die James Bond non avrà più il titolo di agente 007, passato al personaggio interpretato dall’attrice Lashana Lynch.

No Time To Die mostrerà un nuovo agente 007 e Lashana Lynch ha confermato che sarà il suo personaggio a ereditare quel titolo da James Bond.
Nel film l’attrice ha la parte di Nomi, agente a cui viene assegnato l’ormai iconico numero dopo che la famosa spia si ritira a vita privata.

In un’intervista rilasciata a Harpers Bazaar, Lashana Lynch ha parlato della sua esperienza e dei suoi timori nell’avvicinarsi al venticinquesimo capitolo della saga. Il regista Cary Fukunaga e la produttrice Barbara Broccoli le avevano parlato a lungo del progetto e spiegato come volevano costruire un personaggio in netto contrasto con quello di Bond e la sua storia.
L’attrice ha inoltre collaborato con la sceneggiatrice Phoebe Waller-Bridge e ha spiegato: “Non volevo perdere un’opportunità quando si è trattato di ciò che potrebbe rappresentare Nomi. Ho cercato almeno un momento nella sceneggiatura in cui gli spettatori di colore avrebbero annuito, esprimendo impazienza nei confronti della realtà ma felice di vedere la loro vita rappresentata. In ogni progetto di cui faccio parte, a prescindere dal budget o dal genere, l’esperienza Nera che sto rappresentando deve essere autentica al 100%“.

Lashana ha poi commentato le dure critiche ricevute dopo che online era apparsa l’indiscrezione del passaggio di consegne tra James Bond e il nuovo agente 007: “Sono una donna nera, se ci fosse stata un’altra attrice di colore nel ruolo ci sarebbero state le stesse conversazoni, avrebbe ricevuto gli stessi attacchi, gli stessi abusi. Devo semplicemente ricordarmi che se ne sta parlando e sono una parte di qualcosa che sarà davvero, davvero rivoluzionario“.

No Time to Die, diretto da Cary Fukunaga, annovera nel cast, oltre alla star Daniel Craig, anche Ben Whishaw, Léa Seydoux, Naomie Harris, Ana de Armas, Ralph Fiennes e Rami Malek nella parte del villain.

La data di uscita nelle sale è attualmente fissata al 2 aprile 2021.

Leggi di più su: movieplayer.it

Rispondi