Durante un recente meeting con gli azionisti, Nintendo ha voluto discutere lo spinoso argomento della diversità sessuale e di genere.

Sono sempre in aumento le case di sviluppo che, consci del clima sociale attuale, tendono ad affrontare tali questioni nel modo migliore possibile, inserendo sempre più frequentemente personaggi appartenenti a minoranze etniche, oppure LGBTQIA+.

Nintendo, tuttavia, è spesso rimasta in disparte su certe cose e, in molti casi, è stata anche aspramente criticata.

Qual è quindi la posizione ufficiale della compagnia sulla questione diversità? La risposta è arrivata direttamente dalla bocca del presidente di Nintendo, Shuntaro Furukawa:

Crediamo che la diversità, inclusa la diversità di genere, sia molto importante. Come compagnia che si occupa di intrattenimento, il nostro obiettivo è quello di far sorridere chiunque abbia a che fare con Nintendo e abbiamo questo obiettivo in mente in ogni momento. Per quanto riguarda specificamente le feature di ogni gioco, dobbiamo prendere delle decisioni tenendo in considerazione un sacco di fattori e potremmo non essere sempre in grado di soddisfare ogni richiesta. In ogni caso, queste considerazioni sono feedback molto utile per noi.“.

In sintesi, Furukawa e Nintendo tengono in considerazione la diversità, ma proporlo all’interno dei singoli giochi è qualcosa che richiede cura e attenzione. In tal caso, è effettivamente meglio un approccio ponderato e giustificato che un contentino buttato fuori all’ultimo secondo.

Per il momento, questa è la posizione ufficiale di Nintendo: vedremo se a queste parole, con i giochi in arrivo nei prossimi anni, seguiranno dei fatti.

Fonte: NintendoEverything

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi