Minecraft è veramente un gioco infinito e che non smette mai di stupirci. La community che è riuscita a creare la produzione di Mojang è ancora ampie e variegata, con giocatori di tutte le età e dai diversi approcci videoludici. A chi preferisce un’esperienza più survival, ci sarà sempre qualcun’altro che adora utilizzare il sandbox come una vera e propria tela bianca in cui crearci qualsiasi cosa, anche un intero circuito automobilistico in scala 1:1.

Minecraft

La creazione è opera dello YouTuber conosciuto con il nickname di “ScurrMinatorYT”, il quale ha ricreato il circuito di italiano. La cosa curiosa, però, è come viene affrontato il circuito; perchè sì, è possibile gareggiarci all’interno di questa creazione. Non aspettatevi però di entrare nell’abitacolo di qualche auto da Formula 1 ricreata nello stile cubettoso di Minecraft, perchè i mezzi che sfrecciano in questo circuito di Monza sono delle barche a remi.

Ebbene si, per percorrere tutto il circuito di Monza ricostruito di questo appassionato dovrete mettervi alla guida di una delle iconiche barche a remi che si trovano all’interno del sandbox di Mojang. Queste però non saranno normali barche a remi, dato che sono capaci agilmente di raggiungere gli oltre 200 chilometri orari, quasi come una vettura di Formula 1. Il creatore di questo progetto ha dichiarato di averci messo circa 50 ore per costruire il tutto e ha dovuto utilizzare 2000 blocchi.

I made a 1-1 scale replica of the Monza F1 track, You can also ride it on boats! from Minecraft

Il risultato lo potete vedere comodamente qua sopra grazie al video pubblicato dal creatore di questa fantastica, ed inaspettata opera all’interno di Minecraft. È decisamente tanto affascinante quanto strano vedere quanto il tutto sia molto fedele alla realtà, nonostante al posto di una vettura da F1 ci si trovi a guidare una piccola supersonica barca a remi. Cosa ne pensate della creazione di ScurrMinatorYT?

Se anche voi volete dare completamente libero sfogo alla vostra creatività, potete acquistare Minecraft su Amazon a questo indirizzo.

[…]

Leggi di più su www.tomshw.it

Rispondi