Mass Effect Andromeda ci ha portato in una galassia diversa dalla trilogia con un nuovo personaggio. Durante le varie avventure i giocatori hanno potuto conoscere razze aliene diverse, ma a quanto pare inizialmente il gioco doveva contenerne altre. Qual era il problema? Apparentemente il budget ed…il cosplay.

Cian Maher di The Gamer ha fatto un tuffo nel mondo di Andromeda, parlando con diversi sviluppatori coinvolti nell’avventura. Attraverso le sue interviste, ha scoperto che in realtà avrebbero dovuto esserci “cinque o sei” nuove specie aliene da scoprire, sebbene molte di esse fossero state scartate per un budget limitato e alcuni dei progetti non erano accessibili ai cosplayer.

Anche se il motivo del cosplay può sembrare un po’ strano, è importante ricordare che Mass Effect è uno dei fandom che conta una nutrita schiera di cosplayer e non solo, pertanto, lo studio di sviluppo ha dovuto mettere in conto anche questo aspetto. Un altro sviluppatore si è focalizzato invece sull’accoglienza di Andromeda che, come sappiamo, non è stata così calorosa come per la trilogia. Il gioco dalla sua uscita era pieno di bug e anche le animazioni (soprattutto quelle facciali) sono state criticate dai giocatori. Detto questo, BioWare in seguito si è prodigata nel pubblicare diverse patch che hanno apportato miglioramenti.

mass

Ora i fan stanno aspettando con trepidazione l’uscita di Mass Effect Legendary Edition che sarà disponibile dal 14 maggio su PC, Xbox One, Xbox Series X/S, PlayStation 4 e PlayStatoin 5.

Fonte: Game Informer

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi