Salopette, baffi e cappello hanno reso Super Mario, uno dei personaggi più rappresentativi del mondo videoludico, una vera e propria icona riconosciuta da grandi e piccini: a partire dalla sua creazione negli anni 80, è apparso, sia come guest star che come protagonista, in centinaia di videogiochi e non solo. Gli sono stati dedicati film, cartoni animati, fumetti, nonché una quantità infinita di merchandise di ogni tipo e dal 18 Marzo Super Mario aprirà le porte del primo Super Nintendo World all’interno di Universal Studios Japan. Per celebrare la sua straordinaria mascotte, Nintendo ha deciso di dedicargli un’intera giornata, il MAR10 Day, che si tiene ogni anno il 10 marzo: ma perché è stata scelta proprio questa data? Basta mettere insieme le prime lettere del mese, mar, e il giorno, 10, e il gioco è fatto: si ottiene MAR10, una parola che ricorda molto il nome Mario!

Nell’anno del suo 35° anniversario, che si concluderà a fine marzo 2021, tante sono state le attività dedicate al piccolo grande eroe baffuto. Tra quelle più recenti:

  • Animal Crossing: New Horizons + 35º anniversario di Super Mario Bros: oggetti ispirati al 35º anniversario di Super Mario Bros. sono arrivati in Animal Crossing: New Horizons*. Oggetti familiari come il super fungo e il blocco ? potranno essere ordinati nel gioco sotto forma di mobili, da collocare dove desideri. Non mancano i celebri tubi, che permettono di spostarsi rapidamente tra vari punti dell’isola. I nuovi oggetti sono disponibili dopo aver effettuato l’ultimo aggiornamento.
  • Nintendo Switch edizione speciale Mario (rosso e blu), con uno schema di colori che rende omaggio al celebre costume di Mario. Questa edizione speciale della console è già disponibile presso rivenditori selezionati. Nella confezione, i giocatori trovano due controller Joy-Con rossi con laccetti blu, un’impugnatura Joy-Con blu, una base per Nintendo Switch rossa e una console Nintendo Switch che per la prima volta è disponibile in una nuova colorazione rossa. Sono incluse anche una custodia per Nintendo Switch blu e rossa (edizione speciale Mario) e una pellicola protettiva, per trasportare e mantenere sempre al sicuro la console.
  • Il primo SUPER NINTENDO WORLD farà il suo debutto all’interno di Universal Studios Japan il 18 marzo 2021, dando vita a un’area tematica e coinvolgente in cui i mondi, i personaggi e le avventure leggendari del mondo di Super Mario e di Nintendo prenderanno vita. A dominare l’area, il castello di Peach e il castello di Bowser, ma il Super Nintendo World conterrà anche giostre e attrazioni a tema Mario Kart e Yoshi, oltre a ristoranti, negozi e altre esperienze immersive.
  • Super Mario 3D World + Bowser’s Fury – Non dimenticare che puoi affondare gli artigli in due avventure di Mario ricche di azione con il gioco Super Mario 3D World + Bowser’s Fury per Nintendo Switch. Avventurati in percorsi colorati con il multiplayer cooperativo online** e locale fino a un massimo di quattro giocatori in Super Mario 3D World. E in Bowser’s Fury, esplora il mondo aperto di Sgattaiolago mentre affronti un Bowser più grande, più cattivo e più folle che mai.
clip_image002


Shigeru Miyamoto su…


….come fu creato Mario, e sul suo aspetto

Era il 1981 quando, per la prima volta, feci lo schizzo di un personaggio che in seguito sarebbe stato chiamato Mario. Quell’anno, mi fu dato il compito di dirigere la creazione di un gioco arcade, Donkey Kong, e mentre stavo disegnando i personaggi e gli sfondi del gioco, ho realizzato Mario come personaggio che il giocatore controlla nel gioco“.

Allora, il numero di colori e puntini che potevamo usare era molto limitata, anche per una macchina di gioco arcade. Sfidai me stesso nel creare, seppur con tali vincoli, un personaggio piccolo ma unico. Ho disegnato un grosso naso e un paio di baffi per far sì che i giocatori potessero riconoscerlo come un volto. Mario indossava una camicia blu e una tuta rossa in modo che i movimenti delle sue braccia potessero essere chiaramente riconosciuti. Ho anche voluto fargli indossare un berretto per non far sembrare innaturale il fatto che i suoi capelli non si muovessero durante i frequenti salti“.


….da dove viene il nome Mario

Quando Donkey Kong fu lanciato, questo personaggio non si chiamava Mario. Era invece noto con il soprannome di “Jumpman.” Nello stesso periodo, poiché speravo di farlo apparire in molti dei giochi che avrei probabilmente sviluppato in futuro, io lo chiamavo, “Mr. Video Game.” Fu sempre in quel periodo, quando ho sentito che in Nintendo America lo stavano chiamando “Mario” dal nome del proprietario di un magazzino che la sede America aveva preso in affitto all’epoca, che presumibilmente somigliava a quel personaggio dei videogiochi. Poichè mentre lo disegnavo avevo in mente un italiano, decisi di dare a Mr. Video Game il nome ufficiale di “Mario”“.


….un’esperienza divertente durante lo sviluppo del franchise di Mario

Esiste un numero di aneddoti divertenti, ma quando ci penso seriamente non mi viene mai in mente facilmente nulla di specifico. Quando eravamo in procinto di decidere il nome del fratello minore di Mario, ho subito pensato che Luigi era la scelta migliore tra le opzioni che avevamo. Il modo in cui si pronuncia “Luigi” è praticamente identico a come i giapponesi pronunciano una parola giapponese che significa “simile”. Quando Luigi apparve per la prima volta nel gioco arcade Mario Bros., era proprio uguale a Mario, perciò il nome “Luigi” calzava a pennello.”

b6b05d931ec2ab94bb2768a810c60248efecbce92539c03840cb639ee985e3b2_40


…..come Mario sia riuscito a intrattenere le persone per 35 anni

Penso che sia perché i giochi dove appare sono stati in grado di intrattenere la gente per più di 35 anni. Una delle ragioni per cui i giochi in cui appare Mario siano amati da così tante persone potrebbe essere il fatto che propone aspetti…

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi