The Crown ci porta nella vita della regina Elisabetta II e della famiglia reale inglese. La serie di Netflix ha addirittura migliorato l’opinione dei britannici sulla monarchia. Nel corso degli episodi abbiamo viste raccontate le vite dei vari membri della monarchia; certo, tutto è stato presentato in modo romanzato, dato che, come ha specificato l’attrice Helena Bonham Carter, la serie «non è un documentario».

Gli episodi ci hanno portato negli avvenimenti, nei pensieri e nelle emozioni di Elisabetta II, del principe Carlo, della principessa Margherita, di Lady Diana Spencer, del principe Filippo. Quest’ultimo, purtroppo, è morto il 9 aprile 2021, a un passo dai 100 anni.

In The Crown Filippo è stato interpretato dagli attori Matt Smith e Tobias Menzies che, come altri, hanno detto addio al duca di Edimburgo.

The Crown: l’addio di Smith e Menzies al principe Filippo

Matt Smith e Tobias Menzies si sono entrambi calati nei panni del principe Filippo, Duca di Edimburgo e consorte di Elisabetta II.

Smith (conosciuto per il suo ruolo del Dottore in Doctor Who) lo ha interpretato nella prima e seconda stagione, mentre Menzies (che abbiamo visto in Outlander e Game of Thrones) nella terza e quarta stagione.

Nelle ultime due stagioni della serie – la quinta e sesta – il testimone passerà a Jonathan Pryce (Game of Thrones, I due papi).

Le parole di Matt Smith sul Principe Filippo

Già nel 2017, in un’intervista con The Guardian, Matt Smith aveva espresso la sua opinione sul principe Filippo:

“È quel che amo di lui: ha fatto quel che voleva, quando voleva, come lo voleva, con chi lo voleva. Non ha chiesto il permesso. E sua moglie è la Regina”.

Ci sono stati, comunque, limiti a quel che il Duca poteva fare. La rappresentazione di Filippo nelle prime stagioni della serie ci ha mostrato infatti i compromessi che l’uomo ha dovuto accettare: rinunciare al suo titolo come Principe Filippo di Grecia e Danimarca, rinunciare alla sua carriera nella marina, giurare obbedienza alla Regina.

Smith è stato nominato agli Emmy Awards del 2018 per la performance. Quell’anno disse a Variety:

“Ho amato Filippo, e c’è stato molto di lui in cui mi sono identificato: la competitività, la natura sportiva, la battaglia, la sconfitta, la mascolinità.

In tutte le ricerche che ho fatto l’ho trovato divertente in modo brillante, molto intelligente, molto popolare. Nella famiglia reale è il più popolare di tutti. Se parli con qualcuno dello staff, Filippo è l’unico che tutti amano davvero. Penso che più degli altri, lui è più uomo del popolo”.

La BBC riporta che Smith ha avuto parole piene di complimenti anche alla notizia della morte del Duca.

“Il principe Filippo è stato un grande. E lui lo sapeva. 99 anni, e che stile. Grazie per il tuo servizio – non sarà lo stesso senza di te”.

Le parole di Tobias Menzies sul principe Filippo

Il ruolo di Filippo è poi passato a Tobias Menzies. Due anni fa l’attore ha raccontato com’è stato rimpiazzare Matt Smith nel ruolo di Filippo.

A LA Times aveva rivelato che interpretare il Duca è stata una sfida.

“Sono molto cauti, sia lui sia la Regina. Avendo visto molti filmati di Filippo e avendo letto molto su di lui, credo che sia un uomo molto difficile da mettere alle strette. Questo lo rende interessa da interpretare”.

L’attore ha fatto le sue condoglianze per la morte del principe Filippo con un tweet sul suo account ufficiale citando il personaggio di Orlando nella commedia Come vi piace di Shakespeare.

“Se ho capito qualcosa del Duca di Edimburgo sono certo che non vorrebbe che qualche attore che lo ha interpretato in televisione dia la sua opinione sulla sua vita. Quindi lascio a Shakespeare.

Caro buon vecchio! Come luminoso
appare in te l’esempio del fedele
servo del tempo antico…

Riposa in pace.”

Il principe Filippo non è più tra noi, ma potremo “rivivere” la sua storia con documentari, libri, foto d’archivio e anche gli episodi di The Crown.

[…]

Leggi di più su www.hallofseries.com

Rispondi