Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

La “maggior parte” dei giochi Xbox arriveranno prima o poi su PS5, secondo quanto dichiarato da GamesIndustry.biz

Tempo di lettura: 2 minuti

La “maggior parte” dei giochi per Xbox arriverà alla fine su PlayStation.

Questo secondo Chris Dring del sito gemello di Eurogamer, GamesIndustry.biz. Parlando al Microcast di GI, Dring ha detto che il suo punto di vista alla GDC è che “Xbox è davvero in difficoltà come produttore di hardware”. Le fonti che hanno parlato con Dring durante la conferenza della scorsa settimana hanno detto che “le prestazioni di Xbox in Europa sono in calo” e che alcuni editori stanno esprimendo preoccupazioni riguardo al supporto della console.

“Una grande azienda che ha pubblicato un grande gioco l’anno scorso ha detto :’Non so perché ci siamo preoccupati di supportarla’”, ha detto Dring. “In un podcast precedente abbiamo detto che i rivenditori in Europa stanno valutando o hanno già ridotto le scorte di Xbox sugli scaffali – hardware, giochi, questo genere di cose – e ora gli editori di terze parti dicono: ‘Stiamo facendo un sacco di sforzi per creare una versione Series S e una versione X di un gioco quando, ad essere onesti, per noi il mercato è rappresentato da PC e PS5′”.

Dring ha poi fatto riferimento alla recente mossa di Xbox di aggiungere i suoi giochi, un tempo esclusivi per console, ad altre piattaforme. Ritiene che “la maggior parte” dei giochi Xbox finirà per essere distribuita su altre piattaforme, “ammesso che il processo proceda come Xbox ritiene probabile”.

Continuando a parlare dell’hardware e del piano commerciale di Xbox, Dring ha detto di essere “sempre stato dell’idea che ‘oh, è il sistema di distribuzione Game Pass, ha una buona interfaccia utente, ha un buon controller’. Se ti piacciono i giochi Xbox, probabilmente è il modo migliore per giocarci”.

ho pensato che sarebbe andata bene, ma non ho tenuto conto del fatto che alcuni sviluppatori ed editori avrebbero potuto dire: “Sì, non lo faccio, sai, ha senso?” E questo è il momento in cui si può perdere il controllo. Si parla di rilasciare hardware più potente nelle prossime generazioni di dispositivi, ma bisogna assicurarsi che abbia senso per gli studios continuare a realizzare versioni dei loro giochi per quel sistema.

“Un’altra cosa che continuavo a sentire alla GDC era ‘che diavolo sta succedendo a Xbox’, perché ovviamente dal punto di vista di Xbox si tratta di far crescere il mercato attraverso altre piattaforme, servizi e altro. Non si tratta solo della scatola sotto il televisore e, in effetti, la scatola sotto il televisore è probabilmente una parte molto piccola del loro business. Ma dal punto di vista dei loro partner, è un elemento chiave”.

In seguito a queste parole, il caporedattore di GamesIndustry.biz James Batchelor ha aggiunto che se gli sviluppatori non sono convinti di vedere un ritorno sulle vendite dei loro giochi su Xbox a causa della base di giocatori più piccola, allora ovviamente “si concentreranno” su altre piattaforme.

Nel corso della conversazione, Dring ha parlato anche delle specifiche della PlayStation 5 “Pro”, trapelate all’inizio del mese, ammettendo di “non aver incontrato una sola persona che ne capisse il senso” quando era alla GDC.

“Ovviamente i fan della PlayStation 5 faranno l’upgrade… Questo va a vantaggio di Sony. [Ma gli sviluppatori non sembravano sentirne la necessità, almeno quelli con cui ho parlato” Ha aggiunto che le aziende sono consapevoli che qualsiasi console PlayStation 5 rinnovata “non sposterà il mercato”.

Leggi di più su www.eurogamer.net

Potrebbero interessarti