Kristen Bell e Jonathan Groff, star di Frozen, reciteranno insieme nel film Molly and the Moon, un progetto di genere musical.

Kristen Bell e Jonathan Groff saranno i protagonisti del film Molly and the Moon, dopo aver collaborato in occasione del film Frozen – Il Regno di Ghiaccio e del successivo sequel.
Il progetto è stato creato da Craig Thomas e Carter Bays, che avevano portato al successo la serie How I Met Your Mother, che debutteranno alla regia cinematografica con il lungometraggio.

Molly and the Moon avrà come protagonista una ragazzina chiamata Molly e i suoi genitori Kate e Brian, i ruoli affidati a Kristen Bell e Jonathan Groff. I due canteranno dei brani musicali per aiutare Molly a trovare la sua strada attraverso un mondo mitologico, verso la luna che sente la sta chiamando.
La storia è ispirata a quanto accaduto a Thomas dopo la nascita del figlio Elliot, affetto da una rara malattia genetica che ha costretto a effettuare varie operazioni al cuore quando aveva solo poche settimane di vita.

Bays ha anticipato che il film sarà completamente in live-action, essendo ispirato a classici come Labyrinth – Dove tutto è possibile e Dark Crystal. Il progetto cercherà di mostrare come un’anima può affrontare il mondo, come se fosse il tentativo di scalare una montagna: “Molly è questa ragazzina e la luna nel film rappresenta l’essere vivi e partecipare al mondo. Si tratta del suo viaggio mentre cerca di raggiungere la luna. Intorno a questo spunto abbiamo costruito un mondo fantasy magico che interagirà in modo soprendente con quello reale. Vediamo il viaggio fantastico e le amicizie che stringe lungo il percorso. C’è un cavaliere dall’armatura scintillante. C’è un coniglio parlante che incontra nella foresta. C’è un mostro che deve affrontare. Si tratta del viaggio di un eroe“.

Craig Thomas ha aggiunto: “Kate, la nostra protagonista, la madre, sta cantando una ninna nanna al suo pancione mentre è incinta e in un certo senso entreremo dentro di lei e in questo altro mondo dove vediamo una misteriosa ragazzina su una barca in mezzo all’oceano, guardando la luna e sentendo quella canzone, quella musica viene dalla luna. Si tratta del momento in cui ti rendi conto che c’è questa piccola anima, questa vita che vuole esistere, essere nel mondo e raggiungere il suono di quella voce. Non sa cosa voglia dire o chi sia. Sembra semplicemente amore, vuole raggiungerlo e c’è una specie di momento in cui mettiamo in connessione i due mondi del nostro film, il mondo di Molly e quello reale in cui vivono i genitori“.

Thomas ha inoltre sottolineato che il progetto vuole essere un omaggio a suo figlio e a tutti i genitori che stanno affrontando molte difficoltà.

Leggi di più su: movieplayer.it

Rispondi