Sin dal suo annuncio ha attirato l’interesse di praticamente tutti i videogiocatori con un comparto artistico e uno stile visivo ammalianti e nel corso dei vari trailer e filmati ha iniziato a convincere anche lato gameplay rivelando quella che potrebbe essere una produzione doppia A davvero coi fiocchi. Kena Bridge of Spirits uscirà solo tra alcuni mesi ma Josh e Mike Grier, co-fondatori di Ember Lab, guardano già al futuro.

E soprattutto guardano a un futuro completamente next-gen con PS5 e le sue feature al centro. Sarà un sequel di Kena? Per ora rimane tutto da vedere ma gli sviluppatori stanno già guardando oltre la loro prima fatica, una fatica che è nata su PS4 e che solo successivamente è stata “spinta” verso PS5 da Sony stessa.

I fratelli Grier sono rimasti entusiasti dalla possibilità di avere più personaggi a schermo, dall’audio 3D, dal feedback aptico e dalle feature del DualSense ma ovviamente creare un gioco pensato completamente per PS5 è ben diverso.

“Le nostre fondamenta sono state realizzate su PS4 ma guardando al futuro e a un secondo gioco, la possibilità di sfruttare a pieno l’SSD e costruire meccaniche e strumenti intorno a questo e altri aspetti di PS5 sarà molto divertente. So con certezza che non abbiamo sfruttato a pieno la velocità dell’SSD e altre feature. Le abbiamo implementate ma sappiamo di poter fare molto di più e non vediamo l’ora di metterci all’opera”.

Ember Lab guarda oltre e sembra che Sony sia rimasta molto impressionata dal lavoro di un team che potrebbe entrare nelle grazie della compagnia magari con una collaborazione second party duratura e proficua (un po’ come successo per Housemarque). Intanto non vediamo l’ora di mettere le nostre mani su Kena.

Kena Bridge of Spirits sarà disponibile su PC, PS5 e PS4 dal 24 agosto di quest’anno ed è sicuramente uno dei titoli più interessanti e ambiziosi, da tenere d’occhio.

Fonte: Wired

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi