Irish Film Festa 200, il festival interamente dedicato al cinema e alla cultura irlandese, torna con un’edizione speciale che si svolgerà interamente online: dal 27 al 29 novembre.

L’Irish Film Festa 2020, il festival interamente dedicato al cinema e alla cultura irlandese, torna con un’edizione speciale che si svolgerà interamente online: dal 27 al 29 novembre.

La 13a edizione di IRISH FILM FESTA si sarebbe dovuta svolgere dal 25 al 29 marzo scorso presso la Casa del Cinema di Roma. A causa dell’emergenza sanitaria, è stata annullata, come tantissime altre manifestazioni. Il programma prevedeva come sempre proiezioni di lungometraggi e cortometraggi, incontri e masterclass con gli ospiti, e una sezione letteraria.
Oggi IRISH FILM FESTA torna in un’edizione speciale, con 18 cortometraggi selezionati, divisi in due categorie, Live Action e Animazione, che saranno disponibili gratuitamente per il pubblico italiano su irishfilmfesta.org

“La selezione è stata impegnativa, con diversi corti assai validi che sono dovuti, nostro malgrado, rimanere fuori”, commenta il direttore artistico Susanna Pellis. “Fa piacere, per l’ennesima volta, veder confermato il livello e la considerazione raggiunti dal cortometraggio in Irlanda; e fa altrettanto piacere riconoscere attori molto noti nei titoli in concorso, come Moe Dunford, Kate O’Toole, Martin McCann, Ian McElhinney, Pat Shortt, Stuart Graham”.

L’evento online IRISH FILM FESTA in short non vuole sostituire l’esperienza reale del festival, per il quale la presenza degli artisti irlandesi è sempre stata e resta imprescindibile. L’iniziativa nasce dal desiderio di continuare a offrire agli spettatori italiani, sia pure in forma ridotta, una finestra sul cinema irlandese contemporaneo e su uno dei suoi settori più vivaci, quello del cortometraggio.

Tra i titoli selezionati:

Cynthia di Jack Hickey
Premiato come miglior cortometraggio drammatico al Galway Film Fleadh 2019: una cena tra amici che non si vedono da tempo fa emergere segreti e conflitti repressi. La protagonista è Clare Dunne, attrice teatrale e recente protagonista di Herself, il film diretto da Phyllida Lloyd di prossima distribuzione in Italia. Nel cast anche Moe Dunford, che il pubblico di IRISH FILM FESTA ha incontrato più volte nel corso degli anni.

Ciúnas (Silence) di Tristan Heanue
Una grande interpretazione di Gary Lydon per mettere in scena con delicatezza il dramma di una famiglia che sta attraversando un momento difficile. Heanue, che è anche un attore, ha già presentato all’IRISH FILM FESTA altri due corti, Today nel 2017 e A Break in the Clouds nel 2018.

La Petite Mort di Michael Smiley
Un uomo e una donna si incontrano per caso in un parco, ma le cose non sono ciò che sembrano. Ironico esordio alla regia dell’attore Michael Smiley, già visto in Jawbone e The Lobster.

The Wiremen di Jessica Patterson
Negli anni Sessanta, per la prima volta l’elettricità arriva nell’Irlanda rurale. Una bambina di sei anni crede che una fatina sia entrata in casa sua con “la luce”, ma i tentativi della ragazza di catturarla, la portano a evocare suo malgrado creature sinistre e macabre, incredibilmente alte e magre, fatte di filo metallico, roba da incubo: i Wiremen. Con deliziosi toni da fiaba, il film è doppiato da Ruth McCabe e Barry Ward.

Streets of Fury di Aidan McAteer
Max Punchface è interessato solo a due cose: calci e pugni. La sua vita prende una strana piega quando apre una porta al pacifico mondo di Sheepland…
Una divertente storia di amicizia e riscatto, raccontata con l’estetica dei videogiochi anni Ottanta. McAteer, ha già presentato all’IRISH FILM FESTA il corto Deadly nel 2015. Streets of Fury ha vinto il premio come Miglior Animazione al Galway Film Fleadh 2019.

Leggi di più su: movieplayer.it

Rispondi