Cerca
Close this search box.
Riven remake won't feature any AI-assisted content, Cyan confirms

Il remake di Riven non conterrà contenuti assistiti dall’intelligenza artificiale, conferma Cyan

Tempo di lettura: 2 minuti
Riven remake won't feature any AI-assisted content, Cyan confirms

Il classico gioco d’avventura per PC di Cyan, Riven: The Sequel to Myst riceverà un remake con Unreal Engine 5 nel corso dell’anno. Sebbene l’ultimo gioco di Cyan abbia suscitato polemiche per l’uso di contenuti AI, Cyan ha confermato a Digital Trends che il remake di Riven non utilizzerà alcun “contenuto assistito da AI”

Pubblicità Fanatical.com - Big savings on official Steam games

Riven: The Sequel to Myst è stato il seguito di un gioco d’avventura punta e clicca del 1997 che ha fatto da apripista alla progettazione di puzzle game e giochi 3D immersivi. Ha continuato a perfezionare la formula stabilita da Cyan in Myst e di conseguenza è altrettanto amato da molte persone. Cyan ha rifatto Myst per PC e VR diversi anni fa e ha annunciato che Riven avrebbe ricevuto lo stesso trattamento nel 2022. Ora ha presentato nuovamente il remake, sottolineando l’uso dell’Unreal Engine 5 e un gameplay che permette di muoversi liberamente negli ambienti 3D, oltre ad aggiungere contenuti narrativi e puzzle. Non ci saranno però contenuti assistiti dall’intelligenza artificiale.

Questo è importante perché l’anno scorso Cyan è finita nei guai per l’uso di quelli che ha definito “contenuti assistiti dall’intelligenza artificiale” nel suo gioco finanziato in crowdfunding Firmament. Un messaggio nei titoli di coda lasciava intendere che elementi come il doppiaggio, le voci del diario e i diari scritti fossero stati realizzati con l’intelligenza artificiale, provocando le reazioni di coloro che avevano finanziato il gioco senza sapere che ciò sarebbe accaduto. Cyan ha dovuto intervenire su Twitter per chiarire che questi elementi non erano “interamente generati dall’IA”, ma venivano utilizzati per modulare il doppiaggio e l’ideazione dello sviluppatore.

“Sebbene alcuni membri del team abbiano utilizzato strumenti di IA per aiutare lo sviluppo dei contenuti sopra elencati, assolutamente nulla di questa piccola frazione di contenuti del gioco è stato generato e utilizzato direttamente da questi servizi senza un’ampia supervisione e revisione da parte dell’uomo”, ha chiarito lo studio in quell’occasione.

Cyan eviterà completamente questo tipo di controversie con il remake di Riven. Non solo gli sviluppatori hanno il gioco originale su cui basare i contenuti, ma un rappresentante delle pubbliche relazioni di Cyan ha confermato a Digital Trends che Riven non conterrà contenuti assistiti dall’intelligenza artificiale. Tienilo a mente se le controversie legate all’IA di Firmament ti hanno fatto temere per il prossimo progetto di Cyan.

Riven dovrebbe essere rilasciato per PC, VR e altre piattaforme non specificate nel 2024.

Leggi di più su www.digitaltrends.com

Potrebbero interessarti