Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Il regista di Dragon’s Dogma 2 vuole farti credere che il suo mondo sia così eccitante che non ti importerà di non poter avere un cavallo

Tempo di lettura: 2 minuti

Dragon’s Dogma 2 non rende facile muoversi all’interno del suo mondo, ma il direttore del gioco spera che il mondo sia abbastanza affascinante da non avere importanza.

Viaggi veloci? Chi ne ha bisogno! Ok, probabilmente a molte persone, visto che i giochi open world possono spesso essere enormi e un po’ fastidiosi da girare, ma questo non significa che non sia interessante quando i giochi cercano di costringerti a esplorare comunque. Dragon’s Dogma è un gioco di questo tipo: pur avendo il viaggio veloce, non sarà facile iniziare. Il direttore del gioco Hideaki Itsuno sa che i giocatori vogliono potersi muovere facilmente, ma di recente ha condiviso con Automaton alcune riflessioni sul perché di questa scelta. “Nei giochi open-world, i giocatori spesso vogliono un mezzo di trasporto per le lunghe distanze, come i cavalli”, ha detto Itsuno.

“Tuttavia, credo che il motivo per cui gli utenti desiderano avere dei cavalli non sia tanto quello di provare l’esperienza dell’equitazione, quanto piuttosto quello di sentirsi annoiati durante il viaggio se non si cavalca. Per questo motivo, il nostro obiettivo era quello di preparare un percorso così divertente che i giocatori non sentissero il bisogno di un cavallo. Abbiamo inserito un sacco di “divertimento” nella mappa in modo che i giocatori non si annoino durante il percorso e la nostra politica di sviluppo è stata quella di fare in modo che fosse davvero un peccato andare a cavallo (ride)”.

Non mi preoccuperei troppo se ti piace viaggiare velocemente per aiutarti a raggiungere il 100% del gioco. Il produttore Yoshiaki Hirabayashi ha anche spiegato nella stessa intervista che “non abbiamo intenzione di imporre loro nulla, perché crediamo che i giocatori abbiano diversi modi di interagire con il gioco. Per questo motivo, pur tenendo conto dell’equilibrio, abbiamo preparato un sistema di viaggio rapido che utilizza i Ferrystones”.

Itsuno ha poi fornito ulteriori dettagli sulle Ferrystones, che a quanto pare sono “rarissime” durante la prima run, ma “man mano che si ottengono più soldi, è possibile iniziare a usarle liberamente” In sostanza, sembra che la fase iniziale del gioco richieda un’esplorazione vera e propria, il che non è certo una cosa negativa: gli sviluppatori vogliono che tu veda cosa hanno creato, dopotutto!

Ci saranno anche altri modi per viaggiare, come ad esempio un carro trainato da buoi, anche se questi possono essere attaccati, quindi dovrai sempre mantenere la lucidità.

Alex ha recentemente avuto la possibilità di provare il gioco in anteprima e non pensa solo che sia un gioco dell’anno, ma anche che potrebbe essere un grande gioco di tutti i tempi. Il resto di noi dovrà aspettare il 22 marzo per scoprire quanto questo sia vero.

Leggi di più su www.vg247.com

Potrebbero interessarti