Nel lontano 2017, Fox 21 e Hulu avevano annunciato che il creatore di John Wick Derek Kolstad era stato scelto per scrivere il pilot di una serie TV Hitman basata sul videogioco.

Ci sono già stati due film di Hitman, uno con Timothy Olyphant, l’altro con Rupert Friend, ed entrambi avevano il letale Agente 47 come tradizionalmente rappresentato: calvo. Tuttavia, la serie Hitman che Kolstad ha pianificato introdurrà il misterioso personaggio con una testa piena di capelli, scoprendo il proprio codice a barre solo alla fine del pilot. Perché questa scelta? Ebbene Kolstad in un’intervista lo spiega.

Ho scritto gli episodi 1 e 2, e la cosa fantastica è che mi hanno fatto introdurre un personaggio del genere nel nostro mondo post-moderno. E l’ho fatto proprio come ‘Il terzo uomo’ incontra “I tre giorni del Condor”. Ti viene presentato un ragazzo che altri non è che il sicario conosciuto nei giochi, ma ha una testa piena di capelli ed è indipendente. Insomma, questo ragazzo ha una vita, ma ad un certo punto si trova in una situazione in cui capisce che nessuna scelta che ha fatto è mai stata sua. E, naturalmente, lo spettacolo si conclude con lui allo specchio, trovando nascosto sotto la sua pelle, il codice a barre. Così all’improvviso diventa un mistero di ‘chi sono io, davvero?’. Jason Bourne lo ha fatto in modo eccellente. Qui si tratta di più di un ‘cosa è vero per quanto riguarda le persone nella mia vita? Cosa è stato fabbricato, i pensieri sono reali o fittizi?’“, ha detto Kolstad.

hit

Kolstad è anche uno dei produttori esecutivi della serie, ma non è chiaro quando la serie TV verrà prodotta, anche perché si sta ancora cercando uno showrunner. Kolstad non assumerà quel ruolo, ma dice che collaborerà con lo showrunner perché: “Voglio aiutare a costruire l’auto, dare personale ai box, consegnare le chiavi al pilota ed essere lì per fare rifornimento e prendermi cura di lui e della vettura“.

Fonte: DarkHorizons

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi