Cerca
Close this search box.

Helldivers 2 è un pay to win? Il direttore creativo ha delle idee molto chiare al riguardo

Tempo di lettura: 3 minuti
Sebbene l'accoglienza di Helldivers 2 sia stata generalmente molto favorevole, le persone hanno iniziato a prestare attenzione a tutti i diversi modi in cui il gioco viene monetizzato dopo che la maggior parte dei problemi dei server è stata risolta e hai potuto trascorrere qualche ora di divertimento ininterrotto.

Il principale punto di scontro sembra essere il fatto che i Warbond del gioco – di fatto una sorta di pass per le battaglie – offrono armi e armature funzionali. Questi contengono perk e passivi che non sono disponibili altrove, il che significa che non si tratta di varianti cosmetiche.

Pubblicità Fanatical.com - Big savings on official Steam games

Questo ha portato molti a definire il sistema “pay-to-win”, un’affermazione che lo sviluppatore del gioco non condivide.

In Helldivers 2 esistono attualmente due Warbond. Il primo è gratuito e viene dato a tutti, mentre il secondo è a pagamento. Per sbloccare gli oggetti di entrambi i percorsi, hai bisogno di Medaglie, che si acquisiscono completando le missioni e che a volte si possono trovare esplorando l’area della missione. Come in Fortnite, devi spendere un numero minimo di medaglie per passare alla pagina successiva di ogni Warbond.

Il Warbond premium costa l’equivalente di 10 dollari e può essere acquistato utilizzando i Supercrediti, la valuta premium del gioco. La differenza tra Helldivers 2 e la maggior parte dei giochi che si basano su questo modello è che i Supercrediti possono essere tecnicamente coltivati, in quanto si trovano all’interno delle missioni. Tuttavia, se ti concentri solo sull’acquisizione della valuta a pagamento, il processo sarà lento ed estenuante. I Supercrediti possono essere spesi anche nel Superstore, che offre solo armature (per ora).

Lo sviluppatore Arrowhead Games ha dichiarato in precedenza che, come in Halo Infinite, i Warbond non scompariranno quando ne verranno introdotti di nuovi, per evitare la FOMO; diventeranno semplicemente disponibili per i giocatori che potranno raccoglierli in seguito, anche se li hanno persi mentre erano attivi.

Il problema, però, è che gli acquisti non si limitano a ricompense cosmetiche come siamo abituati a fare, ma includono anche armi funzionali con vantaggi unici e armature con passivi unici.

helldivers 2 jar 5 dominator premium warbond 1
Il JAR-5 Dominator è una variante di un’arma esistente. | Crediti immagine: Arrowhead Game Studios, PlayStation

Il direttore creativo di Helldivers 2 e amministratore delegato dello studio, Johan Pilestedt, ha condiviso su Twitter le sue idee in merito a questa situazione, affermando che non crede che il sistema sia pay-to-win, anche se è possibile acquistare oggetti funzionali attraverso i Warbond.

“Sono parziale, ma ci siamo applicati per non renderlo p2w anche se gli oggetti sono funzionalmente diversi”, ha scritto su Twitter. “L’unico oggetto che è p2w è il revolver, che ti farà vincere qualsiasi gara di “arma figa”. L’unico (piccolo) problema è che non è così bello”

Pilestedt ha poi aggiunto che “bisogna guadagnarsi il diritto di monetizzare” “Se le persone vogliono sostenere questo titolo hanno la possibilità di farlo, ma non obbligheremo mai nessuno a farlo”

Su Twitter di Pilestedt ci sono diverse conversazioni con giocatori che concordano sul fatto che le opzioni offerte dai Warbond sono più simili a gradi secondari, con vantaggi unici che equivalgono a un sapore diverso, non a un vero e proprio danno maggiore.

helldivers 2 superstone paid currency 1
Il Superstore, dove si possono spendere i Supercrediti. | Crediti immagine: Arrowhead Game Studios, PlayStation

Prendiamo come esempio il fucile automatico Breaker. L’arma è dotata di proiettili incendiari, ma al costo di una riduzione di quasi il 50% del suo danno grezzo, che la rende più utile in alcune situazioni rispetto ad altre, il che significa che non c’è un vantaggio netto.

“E si incendiano le cose….. Ma d’altra parte, l’insetto brucerà dopo averti colpito. Volevamo ottenere differenze in termini di sensazioni e funzioni, ma la stessa potenza media”, ha spiegato Pilestedt.

Lo stesso vale anche per il Liberator rispetto al Liberator Ex: il primo ha una velocità di fuoco più elevata, mentre il secondo spara più lentamente ma ha un piccolo aumento dei danni. Tuttavia, Pilestedt ha sottolineato che “nulla è al sicuro da un passaggio di bilanciamento”, aggiungendo che tutte le armi primarie dovrebbero avere lo stesso livello di potenza.

Dovremo aspettare e vedere come si evolverà questa conversazione con l’introduzione di altri Warbond nel gioco. Per ora, possiamo aspettarci nuovi contenuti in futuro, dato che Arrowhead continua a rilasciare patch che risolvono problemi di connettività, matchmaking e server.


Leggi di più su www.vg247.com 

Potrebbero interessarti