Dan Minahan, creatore di Halston, ha ricordato la totale disponibilità di Ewan McGregor a girare scene di sesso gay per interpretare il protagonista della serie Netflix.

La produttrice ed il creatore di Halston hanno elogiato il lavoro svolto da Ewan McGregor per portare sullo schermo il controverso protagonista della serie Netflix, sottolineando quanto l’attore scozzese non avesse problemi a girare le scene di sesso gay incluse nello show.

Halston: Ewan McGregor nella serie Netflix

A partire da metà maggio, su Netflix è disponibile Halston, la miniserie televisiva basata sulla vita dell’omonimo stilista, interpretato da Ewan McGregor. Di recente, la produttrice esecutiva dello show, Christine Vachon, ha ricordato il momento in cui il ruolo è stato assegnato all’attore scozzese, sottolineando quanto lui fosse disponibile a girare qualsiasi tipo di scena pur di restituire al pubblico la personalità completa del personaggio.

Halston: una scena della serie Netflix

Prima di interpretarlo sullo schermo, Ewan McGregor non aveva mai sentito parlare dello stilista Roy Halston, ma ciò non gli ha impedito di puntare tutto sul ruolo. Dopo aver sviluppato il progetto per oltre 20 anni, inizialmente concepito come un lungometraggio, il creatore della serie Dan Minahan ha consegnato decenni di ricerca a McGregor, il quale ha potuto così attingere dalle foto e dai filmati d’archivio per adattare il suo carisma e la sua spigolosità. Sotto la guida del produttore Ryan Murphy, insieme a Christine Vachon di Killer Films, Halston mostra sin da subito la propria sfrontatezza e nei primi minuti della serie lo vediamo coinvolto in una scena di sesso omosessuale molto esplicita.

Ewan ed io ne abbiamo parlato“, ha dichiarato Minahan durante un evento al Festival di Provincetown Film 2021, all’inizio di questo mese, “Gli ho chiesto ‘Come ti senti riguardo alle scene di sesso omosessuale?’ e lui ha detto ‘Beh, questo fa parte di questo personaggio’. Ewan voleva includere una scena in cui Halston è stato arrestato per atti osceni perché stava girando per Central Park. Il suo atteggiamento era che tutto fa parte del comportamento umano“.

Per quanto riguarda Vachon, sapeva bene quanto McGregor potesse essere all’altezza del ruolo, avendo già lavorato con lui in Velvet Goldmine, il classico queer di Todd Haynes del 1998. “Non aveva idea di chi fosse Halston, il che in un certo senso penso fosse fantastico“, ha detto Vachon, aggiungendo: “Aveva avuto coraggio all’epoca di Velvet Goldmine, qualcosa che non ho mai dimenticato“.

Qui trovate la recensione di Halston. Nella nuova serie TV, Halston è ritratto come una figura profondamente ambiziosa con tendenze narcisistiche e perfezioniste. Una figura complicata con una carriera tumultuosa, e McGregor ha interpretato la trasformazione di Halston da stilista prodigio a icona della moda internazionale, fino alla sua fase di declino.

Avevamo bisogno di qualcuno di straordinario per questo personaggio, che sapesse recitare il dialetto, che non avesse paura di risultare antipatico, che potesse girare le scene di sesso. Ed Ewan era quel ragazzo. Era così adatto a questo ruolo“, ha detto Minahan, concludendo col dire: “Avevamo attori di ogni diversa estrazione ed Ewan ha davvero supportato tutti. Se pensi che sia un bravo ragazzo, davvero generoso, ti confermo che è assolutamente così“.

[…]

Leggi di più su movieplayer.it

Rispondi