Con l’avvicinarsi dell’uscita di Halo Infinite, l’hype per il gioco sta iniziando a crescere tra i fan del franchise. Il prossimo capitolo della serie Halo doveva essere un titolo di lancio di Xbox Series X/S. Tuttavia, come altri rinvii simili che hanno afflitto l’industria dei videogiochi durante la pandemia, anche l’uscita di Halo Infinite è stata posticipata.

Il boss di Xbox Phil Spencer ha recentemente parlato attraverso un podcast, discutendo se la prima incursione di Halo sulle nuove console Xbox creerà o distruggerà la serie di vecchia data. “Halo sarà qui tra 10 anni. Infinite è il fulcro del fatto che sopravviva così a lungo? Assolutamente no“, ha detto Spencer. “Il gioco ha una fan base così accanita e una tale storia e tradizione che è solo un IP che sarà con noi“.

Halo è la serie di punta di Xbox e per far deragliare un franchise così radicato, il gioco dovrebbe essere un completo disastro. Tuttavia i fan di Halo hanno ancora tutto il diritto di essere preoccupati soprattutto per quanto riguarda la data di uscita. Attualmente l’arrivo del gioco è previsto per quest’anno ma non c’è ancora una data ufficiale: insomma, non sarebbe il primo gioco a venire rinviato più volte dall’inizio della pandemia. Detto questo, è anche importante che gli sviluppatori che lavorano al gioco non vengano spinti oltre i propri limiti per raggiungere un obiettivo irrealistico.

Spencer ha già affermato che l’unico motivo per cui Halo Infinite non ha una data di lancio definitiva in questo momento è perché è in attesa dell’uscita di altri giochi. Nel frattempo, sappiamo che il multiplayer di Halo Infinite sarà gratuito.

Fonte: VGC

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi