L’attore Doug Jones è tornato a parlare dell’adattamento di Frankenstein che avrebbe dovuto girare Guillermo del Toro, venendo però abbandonato.

Doug Jones è tornato a parlare di Frankenstein, il progetto che avrebbe dovuto essere diretto da Guillermo del Toro ed è stato invece abbandonato.
La pre-produzione era già iniziata e l’attore, che ha collaborato più volte con il regista messicano, aveva già parlato del suo possibile aspetto fisico nel lungometraggio.

Secondo quanto ricorda Doug Jones in un’intervista con Collider, Guillermo del Toro aveva delle idee ben precise sulla creatura che non avrebbe avuto molti punti in comune con le versioni di Frankenstein portate in precedenza sul piccolo e grande schermo: “Era più emaciata, un po’ più magra, aveva un aspetto un po’ più patetico“.
Tra le fonti di ispirazione del regista c’erano le illustrazioni create per Swamp Thing da Bernie Wrightson.

Jones ha sottolineato: “Aveva tuttavia una prestanza fisica, un’innaturale atleticità. Era cucito insieme con varie parti di corpi diversi. aveva un volto davvero ossuto, lungo, fibroso, capelli irsuti“.

Guillermo del Toro stava lavorando con Spectral Motion per sviluppare la sua versione di Frankenstein e il proprietario del negozio, Mike Elizalde, aveva mostrato al’attore “una testa, un busto che mi ritraeva fino alle spalle con su il trucco che era stato ideato“.
Doug Jones ha ammesso: “Onestamente mi sono commosso perché era meraviglioso in modo inquietante e sembrava rendere omaggio agli artwork di Bernie Wrightson e offrire una versione diversa del mostro di Frankenstein rispetto a quella che eravamo abituati a vedere“.

L’attore ha quindi aggiunto di essere convinto che ad arrestare i progetti del filmmaker sia stato il tentativo di creare il Dark Universe, ovvero una serie di film legati tra loro ognuno dedicato a uno dei mostri classici, come accaduto con La Mummia, che avrebbe dovuto avere dei collegamenti con altri titoli di genere.

Doug Jones ha ribadito: “L’idea era nata da ciò che sta facendo Marvel, e lì c’è un intero Universal Monsters Universe dove possono interagire e intrecciarsi tra loro, cose di questo genere.
Stava per iniziare quella nuova epoca con il film dedicato alla Mummia con star Tom Cruise. Ciò che posso dire ora è che Guillermo probabilmente voleva realizzare un lungometraggio indipendente per mostrare la propria arte, che sarebbe stato un omaggio al libro e al film originale
“.

Doug Jones, anche a differenza di anni, ha ammesso che vorrebbe interpretare la versione che aveva ideato Guillermo del Toro.

Leggi di più su: movieplayer.it

Rispondi