Fortnite è sostanzialmente un titolo Battle Royale privo di una vera e propria trama: ogni tanto è possibile scoprire qualche piccolo dettaglio analizzando le skin, i trailer e alcuni eventi speciali. Tuttavia, di base, non abbiamo una vera e propria storia che collega tutte le stagioni e tutti gli eventi che sono accaduti fin’ora.

Con l’arrivo della Season 5 di Fortnite Capitolo 2, potremmo aver finalmente ottenuto delle risposte. O almeno, i fan che hanno speso mesi, se non anni, ad analizzare ogni singolo evento di gioco, ne sembrano sicuri.

Stiamo sempre parlando di teorie, ovviamente, prive di conferma ufficiale da parte degli sviluppatori, quindi prendetele per quello che sono. Tuttavia, bisogna ammettere che il quadro generale è sicuramente plausibile.

Quale sarebbe la teoria dei fan? Fortnite è ambientato nel bel mezzo di un time loop e, in questo momento, ci troviamo nel passato o, per essere precisi, prima di Fortnite Capitolo 1: Stagione 1.

Gli indizi a sostegno di questa tesi sono parecchi e il primo di tutti è l’Agente Jones. Come notato da molti utenti, questo personaggio si sta lentamente trasformando, con l’avanzare del tempo, in Jonesy, la skin di default di Fortnite: Capitolo 1.

Questo appare evidente dai trailer della Stagione 5 dove possiamo ammirarlo in giacca e cravatta. Nell’evento cross-over con The Walking Dead, invece, lo vediamo apparire da un portale (lo stesso dove precipita alla fine del precedente trailer) con lo stesso vestito ormai consumato.

Infine, nel trailer per la skin bundle di Terminator, lo vediamo con il vestito stracciato e la cravatta rossa avvolta sul suo braccio, esattamente come Jonesy.

Da questo, i complottisti sostengono che l’Agente Jones stia diventando Jonesy, ovvero che Jonesy sia l’Agente Jones del futuro.

Se l’evoluzione di un personaggio non fosse sufficiente, la stessa teoria è stata applicata alla mappa di gioco. I cambiamenti che hanno interessato l’isola di Fortnite Capitolo 2 fin’ora sono stati parecchi e molto radicali, ma stanno avendo anche un altro effetto: stanno lentamente ritrasformando la mappa di gioco nella location originale di Fortnite Capitolo 1.

Basti pensare ad alcuni dei più importanti punti d’interesse di Capitolo 1 tornare all’isola sotto una nuova forma, come i Pinnacoli Pendenti, per ora chiamate Torri Salate. I fan prevedono che, in futuro, nuovi/vecchi punti d’interesse faranno la loro apparizione, fino a riformare la mappa originale.

4a9sqtf0zq261

Qual è la conclusione? Secondo i fan di Fortnite ora ci troviamo nel passato, prima dell’esistenza di Capitolo 1. Allo stesso tempo, ci troviamo anche nel futuro, perché tutto ciò sta avvenendo dopo Capitolo 1. In sintesi, siamo in un time loop.

Questa teoria ha fatto nascere dei forti paragoni con la serie Dark di Netflix, anch’essa incentrata sui paradossi temporali e i time loop. Guarda caso, Donald Mustard, il Creative Director di Epic Games, ha dichiarato tempo fa di essere grande fan di quella serie e che essa ha influenzato la lore e le regole che governano il mondo di Fortnite.

Voi cosa ne pensate di queste speculazioni? Secondo voi Fortnite è veramente ambientato in un loop temporale che continua a riproporre gli eventi dei due capitoli? Oppure avete delle altre teorie a riguardo?

Fonte: FortniteIntel

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi