Qualche giorno fa, Motomu Toriyama, il co-director di Final Fantasy 7 Remake, invitò tutti i fan del JRPG a seguire il concerto speciale che sarebbe stato trasmesso in streaming nel weekend, per ricevere alcune notizie sul futuro del titolo.

Sfortunatamente, le parole di Toriyama vennero mal tradotte dai giornalisti: in verità, non ci sarebbe stato alcun annuncio legato al gioco o alla tanto attesa Parte 2. Nonostante questo, molti hanno seguito l’evento sperando che si trattasse solo di un depistaggio e che avrebbero udito qualcosa di interessante, come l’arrivo della versione PC, oppure del porting next-gen.

Il risultato? Niente da fare, aveva ragione Toriyama. Il concerto, andato in onda oggi 13 febbraio, si è recentemente concluso e non abbiamo avuto alcun annuncio legato a Final Fantasy 7 Remake Parte 2, come nemmeno nessuna novità sull’approdo della Parte 1 su altre piattaforme.

Gli unici annunci di Square-Enix, avvenuti a fine concerto, erano legati a dei prodotti di merchandise. Belli, senza dubbio, ma non quello che ci si aspettava.

L’attesa per proseguire nelle avventure di Cloud sarà ancora lunga, ma i fan sperano di ingannare il tempo giocando la prima parte su PC, oppure sulla propria PlayStation 5 o Xbox Series X nuova fiammante, per godere di quell’upgrade grafico che renderà il JRPG del 2020 ancora più spettacolare.

Per quello, come minimo, dovremo aspettare il prossimo 2 marzo, l’anniversario dell’uscita del gioco e la supposta fine del periodo di esclusività PlayStation.

Fonte: Twitter

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi