Sappiamo che FIFA 22 avrà al suo interno una speciale tecnologia chiamata HyperMotion che consentirà partite più realistiche e grafica migliorata: tuttavia questa tecnologia sarà disponibile solo su PlayStation 5 e Xbox Series X/S. E per quanto riguarda il PC? I giocatori su questa piattaforma giocheranno al titolo nella sua versione last-gen.

Dietro a questa scelta che ha fatto arrabbiare moltissimi giocatori c’è un motivo ben preciso (per la società). In una dichiarazione fatta a PC Gamer, EA Sports ha affermato: “Portare la tecnologia HyperMotion e le funzionalità Immersive Match Day su PC avrebbe aumentato i requisiti minimi delle specifiche e portato a un’ampia percentuale di giocatori incapaci di eseguire il gioco. Ciò avrebbe avuto un impatto significativo sulla nostra comunità PC a cui piace FIFA ogni anno, con molti giocatori che, esclusi, si sarebbero sentiti costretti ad aggiornare le loro macchine per giocare. Non vediamo l’ora che tutti i nostri giocatori PC sperimentino i progressi del gameplay e la nuova stagione di innovazioni offerte in FIFA 22“.

Insomma, piuttosto che sfruttare l’hardware di fascia alta dei PC per inserire questa tecnologia, EA Sports lascia la versione last-gen su PC perché sa che entrerebbero più guadagni dato che non tutti possiedono un PC di ultima generazione.

Anche se ciò fa innervosire molte persone, la scelta di EA Sports non dovrebbe sorprendere: è una società e in quanto tale deve guardare al profitto. Starà ai giocatori su PC poi scegliere se acquistare il gioco senza questo upgrade oppure no. Vi ricordiamo che FIFA 22 sarà disponibile dal 1° ottobre su PC, Xbox One, Xbox Series X/S, PS4, PS5, Nintendo Switch e Google Stadia.

Fonte: PC Gamer

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi