Home News FIFA 21 in tendenza con l’hashtag #EAGate dopo che un dipendente è...

FIFA 21 in tendenza con l’hashtag #EAGate dopo che un dipendente è stato accusato di vendere carte per soldi

In precedenza, gli sviluppatori di FIFA 21 hanno adottato misure per garantire che il commercio al di fuori del proprio mercato fosse quasi impossibile. In primo luogo, hanno rimosso i vecchi scambi FUT per impedire alle persone di vendere carte, poi sono arrivate le fasce di prezzo.

In tribunale, EA ha persino affermato che gli oggetti di gioco non avrebbero mai potuto essere venduti con denaro reale. L’unico sistema per acquistare oggetti in FIFA 21 e nei giochi precedenti è stato quello di acquistare FIFA Points, acquistare alcuni pacchetti e tentare la fortuna di trovare un buon giocatore. Il 10 marzo, tuttavia, alcune gravi accuse si sono diffuse su Twitter e se sono vere potrebbero avere enormi ripercussioni.

L’hashtag su Twitter “EAGate” ha iniziato a fare tendenza, dopo che alcuni messaggi diretti trapelati affermano di mostrare una conversazione tra quello che è presumibilmente un dipendente EA che vende carte Ultimate Team in cambio di soldi veri. Nella conversazione, viene detto: “Le persone pagano $ 2500 per R9 (Ronaldo) Moments e $ 1000 per Gullit Moments“. Un altro messaggio dice: “Al momento abbiamo due pacchetti e sono tre ICONE o tre ICONE più TOTY“. Secondo questi screenshot, queste vendite costerebbero a un giocatore $ 750-1000 in denaro reale. Ovviamente la conversazione ha fatto il giro dei social, con moltissimi streamer che condannano l’azione.

f1
Un frammento della conversazione.

Attualmente EA non ha ancora commentato la notizia: rimanete sintonizzati con noi per ulteriori informazioni.

Fonte: Dexerto

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Nessun commento

Rispondi