L’anno scorso, la pandemia e il conseguente lockdown hanno costretto gli sviluppatori a rinunciare alle storiche conferenze E3 in presenza, optando per degli eventi digitali personali, gestibili in tutta sicurezza.

La situazione si ripeterà anche nel 2021, dato che il coronavirus non è stato ancora debellato. Nel corso dell’estate, avremo nuovamente una carrellata di presentazioni e eventi digitali da seguire, ma con una differenza sostanziale rispetto all’anno scorso: l’E3 2021 si farà.

La ESA ha annunciato il ritorno dello storico evento di Los Angeles, rigorosamente digitale, confermando la presenza di diversi publisher, come Nintendo, Xbox, Capcom, eccetera.

Nel 2021 avremo quindi il piatto pieno: non solo le nuove conferenze digitali estive, ma anche il ritorno dell’E3 e le sue giornate dense di annunci.

Ad oggi, abbiamo già diverse date confermate per numerosi eventi da seguire: nel caso vogliate crearvi dei promemoria personali, qui di seguito vi riportiamo un utile riassunto di quello che sappiamo.

    Il Wholesome Direct è un evento di Wholesome Games, dedicato ai giochi indie “calmi e privi di stress”, una manna per chi vuole una pausa dalle tribulazioni della vita o dalla pomposità delle produzioni tripla-A.

    • Summer Game Fest – Giugno 2021

    L’evento di Geoff Keighley carico di appuntamenti e annunci torna anche quest’anno, dopo un buon esordio nel 2020. Sebbene si ignorino i contenuti di questa nuova edizione, Keighley ha promesso una scaletta più densa e meno dispersiva della precedente edizione.

    • E3 2021 – Dal 12 giugno al 15 giugno 2021

    Il classico appuntamento videoludico dell’estate, di ritorno dopo un anno sabbatico in versione digitale. La scaletta dell’E3 2021 non è stata ancora svelata, ma fra i publisher confermati abbiamo Nintendo, Xbox, Ubisoft, Capcom, Konami, Take-Two, Koch Media e WB Games.

    • Ubisoft Forward – 12 giugno alle ore 21:00

    Ubisoft Forward sarà il nome della conferenza Ubisoft al prossimo E3, l’unica di cui abbiamo nota una data e un orario. Ovviamente, non abbiamo idea dei titoli che verranno annunciati all’evento, ma il publisher possiede una discreta lista di titoli spariti dai radar che meritano di tornare sotto i riflettori, come Far Cry 6 e Rainbow Six Quarantine. Inoltre, siamo certi che, con l’avvicinarsi dell’estate, aumenteranno anche i soliti rumor su un nuovo e ipotetico Splinter Cell.

    • PC Gaming Show + Future Games Show – 13 giugno

    Un altro evento classico, il PC Gaming Show, tornerà a ridosso dell’E3. Possiamo sicuramente aspettarci annunci di porting PC e sorprese inaspettate, ma una cosa è certa: tutto avrà una grafica impressionante.

    • Pax Online – Dal 15 luglio al 18 luglio

    Il Pax East, originalmente previsto per inizio giugno, è stato cancellato e sostituito da un evento digitale, il quale andrà in onda con un mesetto di ritardo.

    • Game Developers Conference – Dal 19 luglio al 23 luglio

    La Game Developers Conference, evento dedicato agli sviluppatori ma seguito anche dai fan, tornerà con il suo carico di conferenze, panel ed eventi a tema videoludico, dal punto di vista degli addetti ai lavori. Piccolo appunto: l’evento sarà online, ma l’accesso ai suoi contenuti sarà a pagamento.

    • GamesCom Opening Night Live – 24 agosto

    GamesCom, storico evento videoludico di Cologne, Germania, sarà un evento fisico e seguibile in presenza, ma la cerimonia d’apertura sarà un evento digitale accessibile a tutti e presentato da Geoff Keighley, esattamente come lo scorso anno.

    E3_2020_logo

    Cosa ne pensate di queste date? Sapete già quale evento seguire?

    Fonte: Kotaku

    […]

    […]Leggi di più su www.eurogamer.it

    Rispondi