La torrida relazione extraconiugale di Léa Seydoux al centro del trailer di Deception, film di Arnaud Desplechin presentato a Cannes 2021.

La torrida relazione di Léa Seydoux nel trailer di Deception, uno dei quattro film presenti a Cannes 2021 che vede l’attrice nel cast. Le altre tre pellicole sono The French Dispatch di Wes Anderson, The Story of My Wife di Ildikó Enyedi e France di Bruno Dumont.

Adattamento del romanzo di Philip Roth nel 1990, Deception è diretto dal francese Arnaud Desplechin e verrà presentato a Cannes 2021 nella sezione Cannes Premiere. La sfida di Desplechin, stavolta, è quella di trasformare in film un romanzo costruito interamente sui dialoghi di due amanti adulteri.

Deception: Lea Seydoux in un scena del film

Il libro originale è incentrato su un uomo americano sposato di nome Philip, ora espatriato a Londra, che ha una relazione con una donna inglese soffocata da un matrimonio borghese infelice e da un figlio. La maggior parte del romanzo si sviluppa attorno alle conversazioni che la coppia ha prima e dopo il sesso, con pungenti battute sulla vita, l’amore e l’infedeltà.

Deception è scritto da Aranut Desplechin insieme alla sua fidata collaboratrice Julie Peyr. A fianco di Léa Seydoux troviamo Denis Podalydès, Emmanuelle Devos, Anouk Grinberg e Rebecca Marder. Desplechin ha cercato di portare sullo schermo il libro di Roth per decenni, come aveva confessato in precedenza a The Film Stage:

“Questo libro mi ha sempre affascinato perché è puro dialogo – il più bel dialogo che abbia mai letto tra un uomo e una donna. Il film parla di intimità, come puoi risolvere problematiche sociopolitiche quando il film affronta il tema dell’intimità? La mia prospettiva è che sarebbe fantastico realizzarlo, ma non sono sicuro che lo schermo sarebbe il media perfetto. Mi sono sempre chiesto se non sarebbe perfetto per uno spettacolo teatrale. Ho fatto una produzione per il palcoscenico in Francia l’anno scorso. Mi chiedo se potrei trasformarlo in uno spettacolo, ma sul palco piuttosto che sullo schermo. Comunque l’idea di adattarlo rimane.”

[…]

Leggi di più su movieplayer.it

Rispondi