Cosa c’è di più difficile di Dark Souls? Dark Souls affrontato in modalità inconsuete, naturalmente! I giochi come Dark Souls non sono fatti per chi ama le partite “mordi e fuggi” ma per chi ama le sfide e si applica con grande dedizione a imparare i pattern migliori per affrontare il severo mondo di gioco.

Inoltre, si sa, i boss di Dark Souls sono molto, molto ostici: ancor di più se affrontati, come ha fatto la youtuber DontRachQuit, solo “rotolando in giro”. Proprio così: la ragazza ha battuto Ornstein e Smough – che sono tra i boss più difficili del gioco – senza combattere in maniera tradizionale, avvalendosi di vere e proprie armi.

L’impresa è stata effettivamente raggiunta rotolando letteralmente addosso ai due nemici, approfittando di una mod che permette di equipaggiare la Armor of Thorns, ovvero un’armatura dotata di spuntoni che, al contatto con gli avversari, infligge dai 10 ai 50 punti di danno.

Rotolare e basta, difatti, non sortisce effetti a livello offensivo, trattandosi normalmente solo di una manovra evasiva: non pensiate, ad ogni modo, che l’impresa sia stata semplice, veloce e indolore… ci sono volute, difatti, ben sei ore di tentativi, con quello decisivo durato ben quaranta minuti. La parte più buffa? Che subito dopo aver trionfato, il controller Xbox utilizzato ha dato forfait, esausto e scarico. Pochi minuti in più e sarebbe stato tutto vano!

Fonte: Gamerant

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi