Il director di It Takes Two Josef Fares pensa che i consumatori siano stati troppo duri con Cyberpunk 2077. Il game designer svedese-libanese ne ha parlato con Geoff Keighley, e una domanda dei fan ha spinto lo sviluppatore a condividere la sua analisi dell’intera situazione Cyberpunk.

In assenza di eventi come l’E3, Keighley è stato molto attivo nella ricerca di nuovi modi per connettere i fan con i creatori. Twitter Spaces è una nuova piattaforma per tali conversazioni.

Keighly ha avuto una conversazione su Twitter Spaces con Fares il 4 marzo per discutere di It Takes Two. Alla fine, ad alcuni ascoltatori è stato concesso il permesso fare alcune domande.

Un ascoltatore ha chiesto a Fares il suo parere sulle difficoltà nello sviluppo di un gioco durante i lockdown imposti dalla pandemia di COVID-19. Parlando di questo argomento, ha espresso simpatia per le scelte difficili che la pandemia ha posto ad altri sviluppatori di giochi. Molti hanno dovuto scegliere di rinviare il proprio titolo o di lanciarlo in una forma non proprio perfetta. È qui che è iniziata la conversazione su Cyberpunk 2077.

Cyberpunk ha ricevuto una quantità ingiusta di m**da“, ha detto. L’ascoltatore che ha posto la domanda ha risposto con “Pensi che sia stato ingiusto?” Fares ha sottolineato la “caccia alle streghe” che ha avuto luogo, forse riferendosi a due presunte minacce di morte inviate allo sviluppatore CD Projekt Red.

It Takes Two arriverà il 26 marzo su PS5, PS4, Xbox Series X/S, Xbox One e PC.

Fonte: Thegamer.

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi