Josh Trank ha detto addio ai social media dopo essersi scontrato con alcuni troll che hanno pesantemente criticato il suo ultimo film, Capone.

Dopo la pioggia di critiche piovute sul regista Josh Trank all’epoca di Fantastic Four, anche il suo ultimo film, Capone, ha avuto un’accoglienza controversa tanto che qualche troll ha preso di mira Trank con molestie digitali che lo hanno spinto ad abbandonare i social media.

L’utente Twitter Dr. Sizzle ha notato che di recente Josh Trank ha cancellato i suoi account Instagram e Twitter dopo le critiche a Capone e I fantastici quattro. Prima della cancellazione, il regista ha risposto per le rime ai troll. A un utente che scriveva “Quanto egoista e pretenzioso può essere un regista? La risposta: Josh Trank”, il cineasta ha replicato “Dimmelo in faccia. Ti faccio a pezzi”. Nel suo ultimo post, Trank ha parlato di Black Lives Matter, invitando inoltre le persone a “fare qualcosa di interessante con le vostre vite”.

Capone si focalizza sulla vita del celebre gangster Al Capone (Tom Hardy) quando, all’età di 47 anni, dopo essere stato in prigione a lungo, deve fare i conti con il declino fisico e mentale, situazione che fa emergere nella sua memoria i ricordi del passato brutale e violento che ha vissuto.

Leggi di più su: movieplayer.it

Rispondi