Call of Duty: Warzone è molto popolare e tuttavia famoso per alcuni suoi difetti, la maggior parte relativi al problema dei cheater.

Mentre gli exploit del gioco vengono alla fine risolti, anche se a volte ritornano con aggiornamenti successivi, eliminare i cheater in Call of Duty: Warzone è stato molto più impegnativo per lo sviluppatore Raven Software. Apparentemente, i giocatori scorretti sono estremamente difficili da eliminare. Ecco perché finora Raven Software ha bannato un totale di oltre 500.000 giocatori da Warzone.

La statistica sorprendente è arrivata da un tweet pubblicato dallo sviluppatore. A quanto pare, solo venerdì scorso altri 30.000 account sono stati bannati durante un’ondata di “divieti”.

Per ora, è difficile dire se questa ondata di ban farà la differenza per i giocatori di Call of Duty: Warzone. Mentre 30.000 sono molti account, alcuni cheater sono ancora senza dubbio “a piede libero”, come dimostra una recente clip dello streamer Timthetatman.

Call of Duty: Warzone ha recentemente iniziato la sua terza stagione, distruggendo Verdansk e riportando la mappa indietro nel tempo fino al 1984. Di conseguenza, ci sono un sacco di nuove location che i giocatori possono esplorare.

Fonte: Gamepur.

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi