La Stagione 2 porta un vastissimo modo tutto nuovo per giocare alla modalità Zombie con Black Ops Cold War: Epidemia. Questa modalità a obbiettivi vedrà squadre da fino a quattro giocatori aiutare Requiem nella loro più grande missione ad oggi: l’Operazione Threshold. Ambientata in varie regioni russe lungo gli Urali, Epidemia incoraggia i giocatori a esplorare e prendersi rischi per trarre il meglio dai loot di queste zone infestate dagli zombie. Coordinazione e lavoro di squadra saranno essenziali per completare le missioni e, soprattutto, per sopravvivere.

Assieme ad Epidemia arrivano nuovi tipi di cristalli di Aetherium, Raffinati e Puri, che aiuteranno gli agenti di Requiem a potenziare Classi di armi, Potenziamenti da campo, Specialità e Mod munizioni per incrementare la propria potenza di fuoco oltre ogni limite. Dal suo ruolo nella saga dell’Etere oscuro ai dettagli sui vari esperimenti che fanno parte della più grande operazione nella storia di Requiem, ecco le informazioni iniziali riguardo a Epidemia.

In “Die Maschine” e “Firebase Z”, Requiem ha imparato quanto lontano davanti a loro sia il Gruppo Omega nella corsa alle armi per raccogliere l’Aetherium, una guerra segreta ancora più letale dei conflitti pubblici tra oriente e occidente. Dopo molti disperati tentativi di raggiungere i propri avversari, il gruppo di ricerca internazionale e la task force finanziate dalla CIA hanno finalmente fatto una scoperta straordinaria: il più grande focolaio di Epidemia sul pianeta.

In seguito a questa scoperta, Requiem ha lanciato l’Operazione Threshold, una sfaccettata campagna che coinvolge tutti i reparti di ricerca di Requiem. I reparti di ricerca scientifica e militare di Requiem hanno identificato tre enormi regioni nel focolaio dell’Epidemia da esplorare e investigare.

Insieme ad altri tre Operatori, il vostro obbiettivo sarà esplorare certe regioni nelle zone focolaio attorno agli Urali e assistere le altre divisioni di Requiem nel completamento dei loro obiettivi in qualità di team d’assalto d’élite. Una volta completato ogni esperimento, dovrete riuscire ad uscire dall’area o, se avete il fegato di imbattervi in nuove e pericolose sfide, potrete entrare negli squarci spazio-temporali tramite l’Etere oscuro per proseguire con gli obbiettivi di un’altra regione.

Una tipica missione in Epidemia comincia con l’arrivo via elicottero del team in una di queste regioni, armati con un’arma e un Potenziamento da campo personalizzati. Un punto di riferimento nella mappa del mondo, che comparirà anche sulla mappa principale e sulla minimappa, contrassegna la posizione dell’obbiettivo principale delle ricerche di Requiem con una stella.

A differenza di ogni altra esperienza Zombi fino ad ora, non esiste un semplice percorso da e verso l’obiettivo. Gli agenti possono prendersi tutto il tempo che desiderano per esplorare l’area, cercare casse, loot e ricompense, incontrando vari eventi casuali, o attivando un Computer prova. Al misero prezzo di 500 essenze, gli agenti di Requiem possono utilizzare le piattaforme di salto trovate nella regione per farsi lanciare in aria e raggiungere vari obbiettivi sani e salvi. Inoltre, i giocatori più abili potranno usare il paracadute per raccogliere contenitori di essenza durante la discesa, per coprire il costo del volo, e non solo.

cod1

Come parte delle ricerche di Requiem sull’Etere oscuro, vogliono saperne di più riguardo al codice genetico degli infetti. A causa dei numerosi fallimenti dovute alla morte degli agenti, o… ai campioni incompleti recuperati, il vostro compito è di recuperare un campione intatto, studiarlo col dispositivo adeguato, e difendere la macchina mentre carica i dati.

A seconda di dove si trovi questo dispositivo, cambierà la strategia più efficace per mantenerlo online, come usare veicoli all’aperto, e combattere con armi a lunga distanza negli spazi più ristretti. A prescindere da dove si trovi il dispositivo, le ormai famigliari orde di non morti si getteranno in massa verso di essa, rendendo le armi a corto raggio e gli equipaggiamenti o oggetti di supporto posizionabili delle ottime scelte per difenderlo.

Vi ricordiamo che la Stagione 2 di Call of Duty Black Ops Cold War sarà disponibile da 25 febbraio: per tutte le informazioni del caso potete visitare il sito web ufficiale.

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi