Se il dramma iconico dell’AMC Breaking Bad fosse una galassia, allora al suo centro ci sarebbe Walter White (Bryan Cranston). Con una diagnosi di cancro terminale, l’insegnante di chimica del liceo escogitò un piano perfettamente folle per provvedere a sua moglie Skyler, al loro figlio Walt Jr. e alla loro figlia in caso di morte di Walter: cucinare e vendere metanfetamina purissima, e molta, con l’aiuto di Jesse Pinkman (Aaron Paul). 

Tra le persone facenti parte della sua vita, Walt Jr. e Jesse erano forse quelle che Walter White amava di più. Una volta, in un momento di incoscienza, confuse persino il primo per il secondo. Ma sul piccolo schermo i due non si sono mai incontrati, nemmeno in un singolo frame di Breaking Bad. Per la maggior parte del tempo Walt ha cercato strenuamente di mantenere la sua vita domestica e la sua doppia vita come Heisenberg separate, anche dopo che Skyler è diventata una sorta si suo collaboratore.

Breaking Bad

C’è però un episodio della serie in cui ci siamo andati vicini a questo incontro, in cui Walter insiste affinché Jesse si trattenga a cena dopo aver visitato inaspettatamente la casa dei White. Quella che segue è una delle scene di cena più tese (e più esilaranti) della serie, perché Walter è preoccupato che Jesse possa rivelare qualche segreto. Tuttavia, durante questa cena, Walt Jr. e Holly staranno con Hank e sua moglie Marie, su insistenza di Skyler. 

Da un lato, gli sforzi di Walter per tenere suo figlio all’oscuro di tutto si possono facilmente attribuire al fatto che, per tutti i suoi difetti, Walter era (per la maggior parte) un padre amorevole e attento a Walt Jr. e non voleva che il figlio conoscesse alcuna parte del mostro che gradualmente è diventato nel corso della serie. D’altra parte, si potrebbe sostenere che l’estrema diligenza di Walter nel proteggere il figlio dalle sue attività criminali avesse un’altra spiegazione: quella di tutelarsi lui stesso.

Leggi di più su: www.hallofseries.com

Rispondi