L’autrice di Blonde, il libro sul quale si baserà il biopic Netflix su Marilyn Monroe, ha dichiarato che il film con Ana de Armas è sorprendente e brillante, ma anche inquietante.

Joyce Carol Oates, ovvero l’autrice di Blonde, pseudobiografia di Marilyn Monroe, ha condiviso sui social le sue sensazioni riguardo il film firmato da Andrew Dominik e in uscita su Netflix con Ana de Armas protagonista.

Blade Runner 2049: Ana de Armas in una scena del film

Blade Runner 2049: Ana de Armas in una scena del film

Ana De Armas, candidata ai Golden Globe per Cena con delitto – Knives Out sarà infatti la diva hollywoodiana nel biopic a lei dedicato. Marilyn Monroe è stata attrice, cantante e modella ed ha preso parte a film immortali come A qualcuno piace caldo e Quando la moglie è in vacanza, trovandosi però a dover fare i conti con una vita personale travagliata che l’ha portata alla morte quando aveva soltanto 36 anni.

Il film, che uscirà su Netflix nel 2021, è stato sia scritto che diretto da Andrew Dominik, in passato regista del film western interpretato da Brad Pitt L’assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford. Stando a quanto dichiarato da Joyce Carol Oates, che ha avuto l’opportunità di guardare il film prima degli altri, Dominik ha saputo valorizzare il talento di Ana de Armas, rendendo giustizia alla forza e alla femminilità di Marilyn Monroe. Il tweet della scrittrice, condiviso nelle scorse ore, recita: “Piccola parentesi, ho visto la prima versione dell’adattamento di Andrew Dominick ed è sorprendente, brillante, molto inquietante e (forse più sorprendentemente) un’interpretazione totalmente “femminista”… non sono sicura che un regista maschio abbia mai ottenuto tutto questo“.

Il tweet in questione è arrivato in risposta a quello di Edward Elderman, secondo cui il libro di Oates, e quindi il futuro film Netflix, rappresenti una complessa, tragica e triste interpretazione del periodo di vita più complicato di Marilyn Monroe, ovvero quello durante il quale l’attrice fu anche ricoverata per un aborto spontaneo e trascorse 10 giorni in ospedale.

Negli ultimi tempi, Ana de Armas ha preso parte a numerosi progetti cinematografici: oltre a No Time To Die, il venticinquesimo film della saga di 007 che uscirà presto al cinema, possiamo vedere la compagna di Ben Affleck in Wasp Network, thriller politico disponibile su Netflix dal mese di giugno, nel quale de Armas recita al fianco di Édgar Ramírez e Penelope Cruz. Si tratta di un film che documenta la storia di cinque agenti dell’intelligence arrestati in Florida negli anni ’90 e poi condannati per spionaggio.

Leggi di più su: movieplayer.it

Rispondi