Kinguin.net - Save on Every Game!
Home Blog

Pokémon GO: nuove funzioni per giocare da casa

Pokémon GO

Da quasi un mese Niantic si sta impegnando a rendere Pokémon GO giocabile anche per coloro obbligati a stare in casa a causa della pandemia di coronavirus (COVID-19). Con il vertiginoso aumento dei casi di contagio, l’azienda statunitense si ritrova forzata a modificare completamente l’esperienza di gioco, introducendo nuove funzioni che sostituiscano l’esperienza all’aperto.

Le prime modifiche per giocare da casa a Pokémon GO delle scorse settimane si limitavano solamente a semplificare l’esperienza di gioco (distanza per la schiusa di uova dimezzata, sblocchi gratuiti della Lega Lotte GO, ecc.), non introducendo veri cambiamenti che sostituissero tutte le normali funzioni. Ecco che oggi Ninatic ha comunicato tramite il suo sito ufficiale le prossime modifiche, coerenti con l’obiettivo dei creatori, che dovrebbero garantire un’esperienza completa anche da casa.

Pokémon GO

Nonostante sia impossibile prevedere quando e come la situazione con la COVID-19 si evolverà a livello globale, apporteremo le seguenti modifiche ai nostri giochi e agli eventi dal vivo:

  • Attività fisica: potrete tenere traccia dei vostri passi in casa con la Sincroavventura. Attività come le pulizie di casa e correre su un tapis roulant saranno validi al raggiungimento degli obiettivi all’interno del gioco. Miglioreremo la Sincroavventura in modo che funzioni ancora meglio con i movimenti e le attività al chiuso.
  • Social: stiamo migliorando le nostre funzioni social virtuali per consentire ai giocatori di rimanere in contatto quando non possono incontrarsi nella vita reale. Presto sarete in grado di fare squadra con gli amici e affrontare insieme battaglie raid in Pokémon GO comodamente da casa.
  • Esplorazione: stiamo anche cercando di capire come aiutare i giocatori a visitare e condividere virtualmente i ricordi dei loro luoghi del mondo reale preferiti, fino a quando non potranno visitarli nuovamente di persona.
  • Eventi dal vivo: stiamo infine ripensando a cosa possa significare partecipare a un evento live di Niantic quest’estate, concentrando i nostri sforzi creativi per portare l’emozione direttamente a casa vostra. Questo significa che stiamo lavorando a un modo completamente nuovo per godere del Pokémon GO Fest. Altri dettagli in arrivo!

Con queste nuove funzioni in arrivo ci si augura che i giocatori possano finalmente usufruire dell’esperienza completa di Pokémon GO anche da casa. Ma saranno sufficienti? Fatecelo sapere nei commenti.

Se siete amanti di Pokémon GO e possedete una Nintendo Switch dovete assolutamente provare Pokémon Scudo.

[…]Leggi di più su www.tomshw.it

Remedy lancia un teaser: annuncio next-gen ad agosto?

Remedy lancia un teaser: annuncio next-gen ad agosto?

Sul suo portale ufficiale, Remedy ha lanciato un teaser presumibilmente inerente alla presentazione dei propri prossimi progetti next-gen.

La software house finlandese ha in programma due titoli tripla-A, ambientati nello stesso universo, che saranno pubblicati sotto l’egida di Epic Games.

I creatori di Alan Wake sono stati coinvolti nell’iniziativa di publishing di Epic insieme a genDesign di Fumito Ueda e Playdead (Limbo, Inside), con un accordo particolarmente vantaggioso che abbiamo analizzato in uno speciale sul tema.

Thomas Puha, responsabile della comunicazione dello studio, ha spiegato che un annuncio formale arriverà quando il team di sviluppo avrà «qualcosa di reale da mostrare, dettagli solidi da condividere con voi, e l’uscita del gioco non sarà troppo lontana» come accaduto con Control.

Remedy lancia un teaser: annuncio next-gen ad agosto?

«Vogliamo essere quanto più aperti possibile quando vi mostreremo i nostri giochi, ma solo quando avremo qualcosa di significativo da condividere che avrà un impatto con i nostri giocatori», leggiamo nel post.

Puha ha voluto precisare che i fan non dovrebbero «aspettarsi notizie o dettagli riguardo ai nostri progetti pubblicati da Epic per un po’».

Il team di sviluppo ha poi lanciato un teaser: «oh, ed è il nostro 25esimo anniversario più avanti quest’anno. Rimanete sintonizzati…».

Come ci segnala GamesRadar+, Remedy è stata fondata il 18 agosto 1995, ragion per cui questo teaser sembra essere destinato a vedersi concretizzare proprio ad agosto.

Che si tratti o meno di qualcosa di collegato ai due progetti in cantiere per la prossima generazione, questo rimane da vedere.

Control ha ancora un season pass da ultimare, con il secondo DLC, AWE, che secondo le suggestioni dei fan sarebbe collegato ad Alan Wake. Il primo, The Foundation, è arrivato questa settimana.

[…]Leggi di più su www.spaziogames.it

SoulCalibur VI:Disponibile il nuovo aggiornamento in attesa del nuovo personaggio

SoulCalibur VI:Disponibile il nuovo aggiornamento in attesa del nuovo personaggio

Il prossimo personaggio ospite di SoulCalibur VI, Haohmaru di Samurai Shodown, annunciato durante il mese di agosto 2019, verrà lanciato la prossima settimana e potrà essere acquistato dai giocatori a partire da martedì 31 Marzo. In preparazione all’imminente arrivo del personaggio Bandai Namco ha rilasciato un nuovo aggiornamento per il famosissimo picchiaduro su PC, PS4 e Xbox One. Vediamo insieme quali sono le modifiche apportate sulla patch.

La caratteristica principale di questo aggiornamento si SoulCalibur VI riguarda proprio Haohmaru, il samurai bianco la patch lo va ad aggiungere come personaggio giocabile, anche se può essere acquisito singolarmente o prendendo il Season Pass 2. La patch aggiunge anche nuovi elementi di creazione per i personaggi di gioco, tra cui nuove armi per Cervantes e Taki, vestiti extra, accessori opzionali e altro ancora.

Altri aggiustamenti sono stati apportati all’interno delle battaglie di SoulCalibur VI, i giocatori possono ad esempio usare comandi speciali quando entrano in Soul Charge per distruggere l’equipaggiamento sui personaggi originali. Miglioramenti sono stati apportati anche alla visualizzazione della schermata di battaglia, inoltre indicazioni speciali sono state inserite per azioni specifiche del personaggio. Anche le ricerche per le partite classificate sono state ottimizzate. Per ulteriori informazioni sulle note della patch potete visitare il sito.

Inoltre, secondo alcune fonti, SoulCalibur VI sarà giocato al torneo Evolution Champhionship Series, conosciuto comunemente come EVO, è storicamente il più longevo ed è uno dei tornei eSports più importanti al mondo per quanto concerne il genere picchiaduro; ogni anno all’EVO si riuniscono infatti i migliori giocatori dei titoli del momento come Dragon Ball FighterZ , Street Fighter V: Champion Edition, Super Smash Bros Ultimate , Tekken 7 e altri per sfidarsi ed aggiudicarsi uno dei trofei più ambiti del settore. E voi cosa ne pensate delle modifiche apportate a SoulCalibur? Siete dei fan della serie dalla sua uscita nelle sale giochi nel 1998 o lo avete scoperto solo di recente? Fateci sapere nei vostri commenti!

Non avete ancora giocato a Soulcalibur per Playstation 4? Approfittate subito di questa offerta!

 

 

[…]Leggi di più su www.tomshw.it

Coronavirus, Microsoft cambia su gamerpic e download per decongestionare la rete

xbox

È finalmente arrivata la reazione di Microsoft sul tema della congestione della rete, nelle ultime settimane sempre più caldo.

Il gigante americano ha fatto sapere di aver assistito ad una crescita del 775% della domanda di servizi cloud in seguito alla pandemia di COVID-19, pochi giorni dopo aver rimarcato l’importanza del gaming per il tessuto sociale messo duramente alla prova.

Questo include un uso triplicato di Windows Virtual Desktop, e numeri da record su Microsoft Teams, Xbox Game Pass, Xbox Live e Mixer.

xbox

Ciò ha portato la casa statunitense a prendere dei provvedimenti per favorire la decongestione di Internet in giornate di smart working e lontananza dai banchi di scuola, similmente a quanto fatto da Sony in Europa prima e Nord America poi.

Le misure implementate da Microsoft includono:

  • sospensione temporanea dell’upload di gamerpic personalizzate, immagini e sfondi per i club
  • spostamento delle attività che richiedono un’elevata banda, come gli aggiornamenti dei giochi, nelle ore lontane dai picchi di utilizzo

Va chiarito che le immagini personalizzate già su Xbox Live non verranno intaccate dal provvedimento, e che Microsoft sta discutendo con i publisher di giochi third-party per applicare questa misura su titoli extra-Xbox Game Studios.

Il colosso di Redmond, proprio come PlayStation, ha garantito assoluta flessibilità ai propri team di sviluppo a proposito delle prossime uscite, come Minecraft Dungeons e Gears Tactics, previste per aprile e possibilmente soggette a rinvii.

Fonte: The Verge

[…]Leggi di più su www.spaziogames.it

Valorant: accesso alla closed beta con Twitch!

Valorant: accesso alla closed beta con Twitch!

Giocatori tutti, non dovrete più aspettare a lungo per avere tra le vostre mani il nuovo shooter tattico della Riot Games! Gli sviluppatori hanno annunciato lunedì pomeriggio che la closed beta di Valorant inizierà il 7 Aprile.Avranno accesso alla closed beta di Valorant, però, solo i giocatori che hanno ricevuto l’invito. Per ricevere uno di questi inviti, i giocatori dovranno solo guardare i loro streamer preferiti su Twitch, che a loro volta, dropperanno accessi alla beta come ricompensa per i loro follower.

La conferenza stampa Riot pone l’accento sul fatto che gli accessi saranno Twitch Drop ed i giocatori avranno solo bisogno di collegare il loro account Riot ai loro account Twitch, il tutto può essere fatto sulla pagina di impostazioni del profilo di Twitch. Riot non ha specificato esattamente cosa conterrà la beta, ma sembra probabile che la maggior parte degli Agenti che sono stati presentati, come Sage, così come le due mappe che erano pronte per essere giocate, faranno parte dei contenuti al lancio di Valorant nella sua primissima versione.

Tuttavia, per gli esatti contenuti della closed beta di Valorant, dovremo aspettare che la Riot ci dica di più, che siano informazioni per la beta o per il rilascio ufficiale del gioco, poco importa. In ultimo, la Riot non fa menzione su quanto possa durare il periodo di beta. Il gioco sembra debba essere pronto al lancio ufficiale per l’estate 2020, ma ancora non è stata annunciata nessuna data.
Il colosso di Santa Monica sta investendo sullo sviluppo e supporto costante anche di Teamfight Tactics e sembra voglia applicare lo stesso standard di qualità che ha contraddistinto l’esplosione di LOL nel pantheon dei giochi competitivi.

Valorant è un hero first person shooter tattico, competitivo in squadre da 5 e per poterlo giocare sin da subito, dovrete solo collegare gli account Riot e Twtitch e guardare gli streaming del gioco, sempre su Twitch e sperare di ricevere un invito alla closed beta!

Valorant è un fps tattico e verrà rilasciato per PC: non perdere neanche un fps!

[…]Leggi di più su www.tomshw.it

Kingdom Hearts, “ci sono altri due progetti” in sviluppo

kingdom hearts project xehanort

Tetsuya Nomura ha rivelato che «ci sono altri due progetti» incentrati sulla serie di Kingdom Hearts attualmente in sviluppo.

Nell’ultimo numero prima della chiusura definitiva della rivista Dengeki PlayStation, Nomura, che ha concesso al magazine una lunga intervista, ha fatto il punto della situazione sull’iconico franchise.

Il character designer e director giapponese ha precisato che Dark Road è «un nuovo servizio sviluppato dal team di KH Union Cross (X) in un’operazione double-feature».

kingdom hearts project xehanort

Union Cross, viene garantito, sarà portato avanti ma «Dark Road getterà ulteriore luce sul passato di Xehanort» e proverrà dallo stesso team.

Tuttavia, «ci sono altri due progetti su cui stanno lavorando altri team e uno di essi arriverà piuttosto presto, quindi per favore pazientate un altro po’».

Insomma, chi si aspettava che il franchise si fermasse per prendere una pausa, anche breve, dopo Kingdom Hearts III evidentemente si sbagliava.

Gli ultimi appuntamenti con la saga su console sono il DLC Re Mind ma anche l’approdo di tutti i capitoli precedenti su Xbox One.

Fonte: KHInsider

[…]Leggi di più su www.spaziogames.it

Trials of Mana, Square annuncia un give away per PS4 e Switch a tema

Trials of Mana

L’account Twitter ufficiale della serie Mana di Square Enix ha annunciato un give away riguardante una PS4 e una Switch a tema Trials of Mana.

Non sono ancora disponibili i dettagli per partecipare, in compenso potete già ammirare le due console: la PS4 Slim con i sei eroi del gioco, e la terribilmente adorabile Switch di Rabite, con tanto di supporto controller per i joy-con.

Trials of Mana arriverà su PS4 e Switch e PC il 24 aprlie (leggete la nostra anteprima per saperne di più). Potete pre-ordinare il gioco a questo link, per quanto riguarda invece le console a tema vi consigliamo di seguire l’account Twitter ufficiale per tutti gli aggiornamenti: potete trovarlo semplicemente seguendo il post qui sotto.

Se volete contribuire alla raccolta fondi a supporto della Croce Rossa Italiana, qui trovate tutte le informazioni a riguardo.

Per tutte le informazioni sulla situazione dei negozi GameStop vi rimandiamo invece a questo link.




[…]Leggi di più su www.gamesoul.it

Nintendo, nuovi giochi e remaster di Super Mario in arrivo nel 2020?

evoluzionegaming

Lo sappiamo un po’ tutti, Super Mario non ha di certo bisogno di presentazioni ma quando raggiunge un traguardo di questo genere c’è bisogno di fargli tanti auguri. Nel 2020 il famoso idraulico italiano simbolo di Nintendo spegnerà la bellezza di 35 candeline e secondo diversi rumor trapelati in queste ore sembrerebbe che quest’anno sia uno di quelli che verrà ricordato per diverso tempo. Secondo il sito VGC, durante l’arco del 2020 per celebrare il suo compleanno, la grande N annuncerà diversi titoli targati Super Mario, questi secondo le indiscrezioni riguardano nuovi capitoli e remaster/remake di titoli passati.

Se state drizzando le antenne fate decisamente bene in quanto Nintendo sarebbe pronta a lanciare un nuovo capitolo di Super Paper Mario (che effettivamente si vociferava da diverso tempo ormai), ma la cosa che stupisce di più sono delle remaster di vecchi titoli che molti di voi ricorderanno con un sorriso stampato sulla faccia. Oltre alla a quella di Super Mario World 3D, sembrerebbero essere al lavoro sulle remastered di 3D Land, Sunshine e di Super Mario Galaxy uscito per il Nintendo Wii.

Super Mario Bros (1985)
evoluzionegaming

Secondo quanto riferito dai leak, Nintendo stava pianificando questi annunci per l’E3 2020, che ricordiamo essere stato definitivamente cancellato a causa dell’epidemia da COVID-19. Questo ha portato alla rivalutazione dei piani da parte dell’azienda giapponese, probabilmente verrà anche annunciata una partnership con Universal che include un parco a tema ed il prossimo film in lavorazione. Nonostante siano dei rumor invitiamo a prendere queste dichiarazioni con le dovute pinze ma c’è da aggiungere che alla domanda fatta dai colleghi di VGC, Nintendo ha risposto con un secco “no comment, che sia anche questo un’altro segnale? Dovremo aspettare per saperne di più.

Cosa ne pensate di questa notizia? Sperate che sia tutto vero e che venga annunciato il nuovo capitolo di Paper Mario e queste remaster? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto. Come sempre vi invitiamo a rimanere sintonizzati sulle nostre pagine per tutte le novità a tema Super Mario.

A questo indirizzo potete recuperare Super Mario Odissey per Nintendo Switch ad un prezzo vantaggioso.

[…]Leggi di più su www.tomshw.it

I creatori di Mafia III lavorano a un nuovo franchise open world tripla-A

mafia III lincoln

Qualche dettaglio in più in merito al prossimo gioco dei creatori di Mafia III, Hangar 13, è trapelato da una recente offerta di lavoro.

L’offerta, scovata dal portale DualShockers, è per un produttore esecutivo che possa guidare i lavori su una nuova proprietà intellettuale.

Il gioco sarà dunque qualcosa di completamente inedito e scollegato dalla serie di Mafia, evidentemente in questo momento in pausa.

Stando al sito di Hangar 13, parliamo di una figura che dovrebbe «guidare lo sviluppo di una nuova IP e franchise chiave».

mafia III lincoln

Questo suggerisce che i piani per tale nuova IP non si riducano ad un solo titolo ma a più prodotti nella medesima collana.

Tra le esperienze richieste per il ruolo troviamo l’aver lavorato sulla costruzione di giochi open world o sandbox, per cui ci aspettiamo qualcosa di piuttosto grande in termini di dimensioni – similmente, del resto, a Mafia III.

L’ultimo rumor riguardo al prossimo titolo di Hangar 13 ha svelato che potrebbe trattarsi di un curioso progetto a base di supereroi, per cui potremmo avere un gioco meno realistico rispetto a quanto visto finora dallo sviluppatore americano.

Take-Two Interactive, proprietaria dello studio, ha menzionato poche settimane fa che il reveal della produzione è atteso nei prossimi mesi.

[…]Leggi di più su www.spaziogames.it

The Elder Scrolls Online: Greymoor | Anteprima

The Elder Scrolls Online: Greymoor | Anteprima

Il prossimo arrivo della nuova espansione di The Elder Scrolls Online, denominata Greymoor, è stata una notizia che abbiamo ben accolto nelle nostre pagine, soprattutto perché conferma ancora una volta l’impegno e la passione che il team di ZeniMax Online Studios mette nel portare avanti la filosofia di uno degli MMORPG più giocati attualmente. Riguardando un po’ al passato, a partire dal periodo del lancio, di strada se ne è fatta: il progetto è cambiato radicalmente, sono stati messi così tanti contenuti da rendere ESO il gioco più ricco del franchise e negli anni abbiamo affrontato daedra, draghi e ogni sorta di minaccia in tutti gli angoli di Tamriel, da soli o con i nostri amici formando grandi gruppi di eroi che hanno sfidato i Trial più difficili.

Il cammino è quindi tutt’altro che giunto alle sue battute conclusive e per l’anno corrente siamo chiamati a tornare a Skyrim, uno dei luoghi più amati e vissuti della storia videoludica, qui riproposto 2000 anni prima di The Elder Scrolls V nell’avventura annuale The Dark Heart of Skyrim. Lontano dalle sabbie di Elsweyr, ora libere dai draghi, ci aspetterà una minaccia più oscura, portata avanti da un culto di streghe, vampiri e altre forze malvagie che si celano nelle foreste o nelle profondità sconosciute di Blackreach.

Nonostante i tempi che intercorrono e le difficoltà a essi collegate, grazie alla disponibilità del team di The Elder Scrolls Online siamo riusciti a tuffarci in un’anteprima esclusiva di Greymoor, provando con mano le novità principali che questo Capitolo (o espansione, in termini classici) porterà con sé quando arriverà su PC e sulle principali console.

Caccia alle streghe

Fin dalle prime quest della campagna, che non vi spoileremo per ovvi motivi, è evidente come l’anno del drago abbia costituito un’esperienza importante per riuscire a perfezionare la formula dei contenuti tematizzati su un singolo fulcro. Quando vi abbiamo parlato dei due dungeon di Harrowstorm abbiamo infatti sottolineato come la loro narrativa fosse in qualche modo da ricordare per il futuro, non quindi semplicemente accessoria per i fini della mezzoretta della loro durata.

La conferma ci arriva direttamente da dialoghi e situazioni principali di Greymoor, dove ciò che abbiamo vissuto nei primi contenuti di Dark Heart of Skyrim non solo acquista un nuovo senso, ma risulta addirittura importante per comprendere meglio alcuni passaggi fondamentali dello svolgersi degli eventi. Naturalmente, anche senza possedere Harrowstorm si può facilmente comprendere tutto, non è precluso nulla a chi prenderà solo il capitolo, ma è evidente come le maglie della tela narrativa siano state rese più evidenti, in modo che il giocatore possa davvero vivere un’avventura che parta da un terreno comune e che si possa respirare in tutte le sue diramazioni.

Ciò che davvero ci ha colpito del nostro approccio a Greymoor è l’atmosfera che si respira a Skyrim, tra le strade di Solitude o le paludi di Morthar. Se vi ricordate bene, quando giravamo in queste zone su The Elder Scroll V eravamo avvolti da un misticismo a volte eroico, ma anche inquietante quando ci si metteva. I locali di Solitude ci davano l’impressione perfetta della gloria imperiale sfoggiata con l’architettura, mentre nei suoi bassifondi si nascondevano cripte segrete e criminali di diverso tipo. Bastava poi lasciare la città per scoprire la ruralità delle foreste buie limitrofe, ricche di magia sanguinolenta e credenze al limite della sanità. Ma il tono di TESV era comunque “alto”, forti della figura del Sangue di Drago con tutto l’eroismo che ne conseguiva.

In Greymoor è invece l’esatto opposto: partiamo dall’essere eroi accostabili a Lyris e insieme a essa veniamo travolti da situazioni fuori dalla nostra comprensione o da ciò che abbiamo visto finora, cosa spesso rimarcata dalla campionessa mezza-gigante. Skyrim ci appare quindi infestata, dove ogni capanna nei boschi apparentemente innocente cela massacri perpetrati da vampiri o simboli della magia oscura appena consumata nelle vicinanze.

Per prendere un parallelo con Elsweyr, quando abbiamo affrontato le schiere di negromanti ci sentivamo “al sicuro”, perché era evidente che noi e i nostri compagni eravamo più che preparati ad affrontare tale minaccia grazie all’esercito di Khamira, tanto da riuscire a scacciare draghi con le nostre abilità nonostante alcuni sacrifici degni di nota. In Greymoor saremo invece costantemente spiazzati, lasciati ad adattarci a usi e costumi che dobbiamo per forza comprendere per riuscire a fronteggiare ciò che incontreremo nelle terre ovest di Skyrim.

Chiaramente ancora non abbiamo potuto saggiare l’esperienza completa di questa nuova espansione, ma possiamo senza dubbio confermare di essere di fronte a una narrativa che va a differenziarsi di molto da…

[…]Leggi di più su www.tomshw.it

Migliori offerte videogiochi

Advertising


Ultimi articoli