Sono diversi anni, ormai, che si sa ben poco di Bayonetta 3: annunciato nel corso dei The Game Awards 2017 con un brevissimo teaser trailer, da quel momento l’attesissimo terzo capitolo della serie di Platinum Games è rimasto in una fase di sostanziale stallo, senza nuovi aggiornamenti sullo sviluppo. Stando alle parole di Hideki Kamiya, designer, writer e director dello studio, coinvolto come supervisore generale nel progetto, il 2021 potrebbe però essere l’anno buono per vedere aggiornamenti sul titolo e anche su qualche altro progetto a cui la software house sta lavorando e che ha in programma di lanciare nei prossimi tempi.

Kamiya è intervenuto in una recente livestream di Arcade Archives, riportata anche da Nintendo Everything, in cui spiega che Platinum “ha lavorato molto di recente su nuovi progetti come Bayonetta 3” e che, anche se al momento non può entrare troppo nei dettagli, “dovrebbero esserci nuovi aggiornamenti sullo sviluppo del gioco durante l’anno, oltre ad altre novità su un paio di progetti non ancora annunciati. Non sono sicuro di poter dire questa cosa, ma ve la dico lo stesso. Ho in programma di fare un sacco di cose quest’anno”. Le parole di Kamiya, che fanno seguito alle rassicurazioni sullo sviluppo del gioco di qualche settimana fa, confermano che Bayonetta 3 è ancora in lavorazione, non è stato sospeso né tantomeno cancellato, nonostante il gioco sia stato investito dall’esplosione della pandemia di COVID-19 nel pieno della fase di lavorazione. Quest’anno, in ogni caso, se ne dovrebbe sapere di più.

Ancor più interessante, se possibile, è cercare di capire quali siano i progetti “non ancora annunciati” da parte di Platinum. Qualora Kamiya facesse riferimento a videogiochi di cui si sono visti soltanto dei teaser, i candidati più papabili sono Project G.G. (nome provvisorio assegnato al capitolo finale della trilogia supereroistica finora composta da Viewtiful Joe e The Wonderful 101) e Babylon’s Fall, nel quale dovrebbero essere coinvolti anche il designer Takahisa Taura (Astral Chain, Nier Automata) e il writer e director Yoko Taro, la cui presenza farebbe supporre che il gioco sia in qualche modo legato al Drakengard/NieRverse.

Non è nemmeno da escludere, però, che oltre a sostanziali novità sui tre videogiochi già menzionati, Platinum non abbia in cantiere anche qualcosa di nuovo, ma in quel caso, al momento, non abbiamo a disposizione alcun indizio per provare a decifrare le parole di Kamiya. Dopo qualche anno un po’ sottotono dal punto di vista comunicativo, appare in effetti piuttosto improbabile che la casa di sviluppo giapponese possa star lavorando su quattro o più videogiochi contemporaneamente e che abbia in programma di mostrarli nel corso del 2021. A noi, in tutta onestà, basterebbe anche solo vedere qualcos’altro di Bayonetta 3!

Se vorrete giocare Bayonetta 3, dovrete avere per forza un Nintendo Switch: la Special Limited Edition dedicata a Mario, che uscirà il prossimo 12 febbraio, può già essere prenotata su Amazon!

[…]

Leggi di più su www.tomshw.it

Rispondi