Durante l’ Xbox Extended Showcase Daniel Berlin, ha parlato di come il suo studio, DICE, abbiacambiato la sua filosofia sul design delle mappe per Battlefield 2042. Il gioco passerà infatti dal proporre battaglie a 64 giocatori (32v32) a partite più grandi a 128 giocatori (64v64), che ha comportato, oltre allargamento della mappa, un cambiamento proprio a livello del loro design.

“Abbiamo modificato il nostro modo di gestire il design dei livelli, perché non era semplice come renderla (la mappa) più grande e porzionare i luoghi. Non funziona così. Quindi ci siamo appoggiati ad un nuovo tipo di mentalità di design che chiamiamo “clustering”. Ora con il clustering (significa) che avrete un enorme campo di battaglia di fronte a voi. Ma all’interno di questo enorme campo di battaglia, avrete particolari cluster di obiettivi.”

Rendere le mappe più grandi significherebbe che è più facile perdersi, e più facile annoiarsi quando si sta solo attraversando la mappa da un punto all’altro. Con il ” clustering” di DICE, sembra che stiano facendo in modo che le partite – indipendentemente da dove ci si trovi nella mappa – abbiano un sacco di azione.

Fonte

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi