Il mercato del gaming su smartphone è all’apice del suo splendore da qualche anno a questa parte. Se consideriamo le cifre astronomiche incassate da giochi come Fortnite o Call of Duty nel solo mercato mobile è facile intuire come tutti i maggiori rappresentanti dell’industria videoludica cerchino la propria fetta di successo anche su tablet e smartphone.

Alcuni dei titoli più celebri e competitivi del momento come League of Legends, PUBG, Genshin Impact e tanti altri hanno recentemente ricevuto una conversione per dispositivi mobile registrando successi planetari impossibili da immaginare fino a qualche anno fa.

L’uscita di giochi così all’avanguardia sotto il profilo tecnico, tuttavia, richiede l’impiego di un hardware adeguato per ottenere prestazioni convincenti anche in mobilità ed è proprio per questo motivo che alcune tra le più grandi aziende produttrici di smartphone hanno iniziato a proporre terminali dalle specifiche impressionanti per far fronte a questa crescente richiesta da parte della nutrita community di giocatori mobile.

Una tra le compagnie più attive in questo campo è sicuramente ASUS con la sua linea di smartphone da gaming ROG Phone che già in passato avevano saputo stupirci grazie ad un eccellente connubio di design e potenza bruta. A circa tre anni dal lancio del primo modello, l’azienda taiwanese si prepara a lanciare il suo ROG Phone 5, un vero e proprio colosso che si prepara a travolgere il mercato con una potenza capace di fare impallidire anche alcuni esponenti del mondo PC.

Asus ROG Phone 5 è stato progettato sulla base di cinque punti cardine fondamentali per offrire agli utenti la migliore esperienza di gioco possibile: Performance, Display, Audio, Controlli e Batteria. Sotto il profilo della CPU, il nuovo terminale di ROG vanta l’inclusione dell’ultimo ritrovato nel campo dei chip per smartphone, il Qualcomm Snapdragon 888 5G da 2.84GHz che garantirà prestazioni elevatissime anche durante le situazioni più concitate. A questo va aggiunta la presenza della GPU Qualcomm Adreno 660, la più potente scheda grafica per dispositivi Android attualmente disponibile sul mercato.

Per raggiungere livelli di performance così elevati, Asus ha dotato ROG Phone 5 di un sofisticato sistema di raffreddamento composto da camera di vapore ultra sottile contrapposta ad un fine strato di grafite che dovrebbe garantire una dispersione omogenea del calore e mantenere stabile il frame-rate durante il gioco.

Il display, dal canto suo, è un Samsung AMOLED da 6.78 pollici con refresh rate fino 144 Hz e tempi di risposta di circa 1ms inserito in uno chassis molto simile alla versione precedente di ROG Phone (il quinto modello è solo 2mm più lungo 1mm più largo per un peso totale di 237g). Il design appare elegante grazie alle rifiniture in vetro della parte frontale già viste nella precedente incarnazione ma sfoggia anche un display PMOLED a 8 bit sul retro, molto simile a quello presente sui laptop ASUS ROG del 2021. Quest’ultimo, assieme al logo con due zone di illuminazione differente, può essere modificato a piacimento per mostrare notifiche o, più semplicemente, per dare il proprio tocco personale al terminale.

Per quanto riguarda l’audio, invece, Asus ha dotato il ROG Phone 5 di due altoparlanti frontali simmetrici ottimizzati in collaborazione con gli specialisti di Dirac. Lo smartphone offre anche l’app AudioWizard dedicata alla regolazione dell’audio e alla calibrazione del missaggio stereo ed è presente, inoltre, un ingresso jack per cuffie da 3.5 mm. Come se non bastasse, Asus ha implementato in ROG Phone 5 anche l’avveniristica tecnologia Haptic Audio che fornisce un feedback tattile ad ogni impulso sonoro. Il concetto è semplice: immaginate di sparare sui campi di battaglia di PUBG ed ottenere una sensazione realistica nel palmo delle vostre mani per una sensazione di immersione totale.

ROG Phone 5 può vantare anche la presenza di ben due batterie separate per un totale di 6.000 mAh che si tradurranno in quasi 10 ore di gameplay continuativo senza necessità di ricaricare il dispositivo tramite la porta USB-C posta nella parte laterale.

Il comparto fotocamere, per finire, è composto da tre obiettivi nella parte posteriore: il primo è un Sony IMX686 da 64MP mentre gli altri e due sono quelli dedicati agli scatti ultra-wide e macro oltre, ovviamente, all’obiettivo frontale da 24MP.

Asus ROG Phone 5 arriverà sul mercato in due colorazioni (nero e bianco) e tre configurazioni di memoria differenti: 799€ per il modello con 8GB di RAM e 128GB di memoria; 899€ per quello con 12GB di RAM e 256GB di memoria e 999€ per la versione con 16GB di RAM e 256GB di memoria.

Asus_Rog_Phone_5_Cover

Durante la presentazione ufficiale, tuttavia, Asus ha anche sollevato il sipario su due ulteriori modelli di ROG Phone 5: la versione PRO e quella ULTIMATE in edizione limitata. Il primo sarà disponibile nella configurazione 16/512GB per 1.199€ e arricchirà la dotazione standard con un display ROG Vision da 25×256 pixel sulla parte posteriore oltre a due pulsanti tattili programmabili a piacimento. L’ULTIMATE, invece, sarà lanciato in edizione limitata nella splendida colorazione bianca satinata ed equipaggerà ben 18GB (!) di RAM e 512GB di memoria ad un prezzo consigliato di 1.299€.

In definitiva, il nuovo top di gamma di Asus sta prendendo forma come uno dei più potenti ed avveniristici smartphone da gaming mai apparsi sul mercato grazie alla consueta combinazione vincente di design e prestazioni che potrebbero convincere anche il pubblico più esigente.

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi