È bello quando le proprie richieste vengono esaudite dai publisher. Nello specifico, in tanti hanno chiesto a Ubisoft di inserire la transmogrificazione in Assassin’s Creed: Valhalla, ovvero la possibilità di modificare le cosmetiche degli equipaggiamenti senza andare a impattare sulle statistiche degli stessi. Qualcosa di simile, del resto, era già presente ad esempio in AC Odyssey e Origins, quindi non si trattava certo di una richiesta così gravosa.

I fan del gioco sono stati accontentati con l’ultimo aggiornamento, ma come si suol dire… attenti a quel che si desidera! La nuova opzione, infatti, sarà disponibile in-game per tutti, ma al costo di 50 argenti al pezzo. Non un prezzo esoso, in sé, ma se si ha il pallino della moda e si ama aggiornare spesso gli outfit del proprio personaggio, potrebbe cominciare a diventare un onere pesante da sostenere, per quanto accessorio.

Su Reddit si sono scatenate le discussioni in merito, principalmente perché, a differenza di altri titoli in cui si parte con pochi soldi a disposizione ma andando avanti col gioco i metodi di farming diventano via via più efficienti, in AC Valhalla le risorse monetarie dipendono dai bottini e dalle razzie, che sono in numero limitato.

v_update

Questo porterebbe i giocatori in uno stato di relativo disagio e indecisione relativa allo spendere o meno le proprie risorse per una cosa così accessoria e, ancora peggio, secondo alcuni, a spendere valuta reale solo per acquistare valuta di gioco da convertire, poi, in cosmetiche, aggiungendo un ulteriore livello di spending che sicuramente è favorevole al publisher ma meno alle tasche degli utenti.

Fonte: IGN.com

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi