E se in Ant-Man 3 venissero introdotti i Fantastici 4? Una teoria spiegherebbe come potrebbe avvenire il debutto della prima famiglia di supereroi nel MCU.

Uno dei progetti attualmente in fase di sviluppo ai Marvel Studios è Ant-Man 3, il terzo capitolo delle avventure di Scott Lang e compagnia bella e, secondo una teoria, possibile trampolino di lancio per i Fantastici 4 nel Marvel Cinematic Universe.

Ant-Man and the Wasp: una foto del sequel Marvel

Ant-Man and the Wasp: una foto del sequel Marvel

Come scrivono i colleghi di Screen Rant, infatti, il terzo film diretto da Peyton potrebbe chiamare in causa il Macroverso o Overspace – sostanzialmente, l’opposto del Microverso o Regno Quantico – e far sì che quello sia proprio il luogo in cui incontriamo per la prima volta Reed Richards e gli altri componenti dei Fantastici 4.

Ad agevolare questa linea di pensiero sarebbero delle dichiarazioni di Reed in merito al film, che ha lo ha descritto come “molto più grande e tentacolare rispetto ai primi due” e con un “visual template molto differente“.
Secondo il sito, visto che ormai un’idea del Regno Quantico, anche a livello visivo, ce la siamo fatta, e si parla di espandere (più o meno letteralmente) la dimensione della pellicola, perché non valutare la possibilità che ci si possa riferire a quel Regno raggiungibile solo acquisendo dimensioni gigantesche, – al contrario del Regno Quantico, per il quale ci si doveva rimpicciolire il più possibile per avervi accesso?

Dopotutto, i Fantastici 4 nei fumetti ci hanno avuto più volte a che fare, e si potrebbe giocare anche sulle diverse modalità di scorrimento del tempo rilevate tra le varie dimensioni, così che Reed e gli altri potrebbero facilmente esservi rimasti bloccati durante qualche esperimento chissà quanti anni prima – il sito suggerisce che possa essere un coetaneo di Hank Pym sulla carta -, e di conseguenza non essere nemmeno invecchiati più di tanto.
In tal modo avremmo una connessione – si suppone un’amicizia tra Pym e Richards – e un motivo per addentrarsi in nuovi sconosciuti meandri della scienza – visto il successo delle trasferte nel Regno Quantico, perché non tentare anche l’Overspace?.

E infine, nota sempre Screen Rant, il regista di Ant-Man Peyton Reed ha sempre avuto una certa propensione per il soggetto, tanto da aver proposto, in passato, un suo pitch alla Fox per un film dedicato proprio ai Fantastici 4. Dopo aver esplorato diverse possibilità, una delle idee più interessanti sembrava essere quella di ambientare la storia negli anni ’60, e di non farne un origin movie, ma di prendere la loro esistenza come eroi in quel di New York come prestabilita. Ovviamente, la pellicola non è mai stata realizzata… Che possa invece essere questa la volta buona per un binomio Reed/Fantastici 4?

Leggi di più su: movieplayer.it

Rispondi