Con un punteggio dell’86% su Rotten Tomatoes basato su 114 recensioni, la commedia horror di Ubisoft Werewolves Within (che in italiano viene preceduto da “A cena con il Lupo”) è uno dei film basati sui videogiochi più votati di tutti i tempi.

Il gioco omonimo nasce nel 2016: i giocatori hanno una notte per capire chi di loro è il licantropo che mangia gli esseri umani. Il film è essenzialmente l’adattamento videoludico del classico gioco di società “Mafia” creato alla fine degli anni ’80 da Dimitry Davidoff. Il gioco di realtà virtuale, che ha preso una serie di recensioni contrastanti su Steam, è ambientato in un villaggio medievale.

Sebbene Werewolves Within non sia un gioco di successo, ha dei punti in comune con il più fortunato Among Us. Ad ogni modo, il film uscito il mese scorso, parla di questo gruppo di personaggi che cercano di capire chi di loro si trasforma in una bestia feroce; tuttavia è qui che finiscono le somiglianze. Il villaggio medievale viene sostituito da una remota cittadina americana e gli abitanti del villaggio sono cittadini che dibattono sulla possibilità o meno di consentire la costruzione di un nuovo oleodotto. Questa formula a quanto pare è piaciuta, poiché il film su Rotten Tomatoes supera in punteggio lungometraggi di successo come Detective Pikachu, The Angry Birds Movie 2 e Sonic the Hedgehog.

Tra i film ispirati da giochi in attesa di uscire troviamo due titoli importanti: il reboot di Mortal Kombat e Uncharted con protagonista Tom Holland nei panni di un giovane Nathan Drake.

Fonte: CBR

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi