Un genere che sta spopolando da parecchio tempo soprattutto su PC è quello dei roguelike, la cui onda lunga ha avuto nell’ultimo decennio come principale promotore un certo The Binding of Isaac. Grazie alla generazione procedurale di livelli, un gran numero di item e altre varianti di gioco gli innumerevoli esponenti del genere riescono infatti facilmente a catturare l’interesse di schiere di giocatori, ghermendoli all’interno del proprio caldo e accogliente abbraccio per decine se non centinaia di ore. Un roguelike si basa però su fragilissimi equilibri e azzeccarne la formula giusta non è quindi per nulla facile. Basta infatti veramente un attimo per rovinare il bilanciamento del gioco, facendo passare in secondo piano gli aspetti positivi dell’opera in questione. Un buon roguelike ha però tutte le carte in regola per diventare un piccolo grande successo commerciale e, proprio con queste intenzioni, sbarca oggi sul mercato Danger Scavenger, top down shooter dalle meccaniche da roguelike e dall’estetica cyberpunk. Un mix, quindi, almeno sulla carta irresistibile.

Danger Scavenger

Danger Scavenger: roguelike ma non solo

Danger Scavenger alla prova dei fatti è esattamente come ce lo aspettavamo: fresco, dinamico e particolarmente adrenalinico. L’ossatura da top down shooter è infatti più che riuscita e ben si amalgama con la struttura dei livelli, che vanno nell’opera di Star Drifters a snodarsi tra i tetti di futuristiche città colme di luci e neon. A differenza di altri titoli analoghi, dove la natura procedurale delle varie zone di gioco si va a sposare ad un procedere all’interno di esse tutto sommato lineare, in Danger Scavenger ci troveremo dinnanzi più e più volte nel corso delle nostre avventure dei bivi, in cui saremo noi a decidere come procedere all’interno del gioco. Tale possibilità di scelta dona al titolo una decisa e quantomai gradita dose di rigiocabilità, con i giocatori che potranno quindi decidere nella più totale libertà quali stanze affrontare, che tipologia di ricompense ricevere e, anche, che branchia di avversari aggiungere alle schiere nemiche. Saremo infatti noi gli artefici delle nostre partite e starà a noi scegliere se rischiare la vita per un oggetto potenzialmente utile o se invece prendere la via più semplice verso l’immancabile boss del livello. Boss che purtroppo non sono certamente il fiore all’occhiello del titolo e che si contraddistinguono più per il grande quantitativo di punti salute che per qualche altro più nobile motivo.

Danger Scavenger

Non potevano poi ovviamente mancare in un titolo del genere diverse manciate di armi, con i nostri predatori che potranno dotarsi di un discreto quantitativo di strumenti di offesa per demolire qualsivoglia resistenza nemica. Tra fucili d’assalto, pistole laser, bazooka e molto altro ancora la scelta è infatti abbastanza ampia e, fortunatamente, lo stesso si può dire anche dei vari item, presenti anch’essi in grande quantità sia per quanto riguarda il numero che la tipologia. Nel corso dei livelli di Danger Scavenger potremo infatti trovare sia boost passivi, come upgrade alla mira o ai danni, che companion, come ad esempio delle torrette automatiche. Ad essi si vanno infine ad aggiungere anche degli oggetti dotati di cooldown, come bombardamenti aerei o coltri d’invisibilità, che potremo utilizzare per toglierci dalle situazioni più spinose. Certo, non aspettatevi assolutamente la miriade di oggetti e possibilità di The Binding of Isaac, ma quanto messo in piedi da Star Drifters è comunque da questo punto di vista più che soddisfacente.

Danger Scavenger

Altro punto in cui Danger Scavenger differisce da buona parte dei più celebri roguelike è quello relativo alla presenza di un hub centrale tra un livello e l’altro, dove potremo vendere gli item inutili ottenuti poco prima, craftarne di nuovi e potenziare il nostro equipaggiamento. Non si tratta di nulla di trascendentale o di innovativo, ma bensì di una pregevole aggiunta che consente ai giocatori di avere ancor più di presa sul proprio destino, riducendo così anche in parte il rischio di frustrazione in qualche partita particolarmente infelice.

Tutto perfetto quindi? Non proprio

Danger Scavenger non è però purtroppo perfetto e l’opera di Star Drifters presenta infatti diversi problemi. Durante le nostre numerose sessioni di giochi ci siamo infatti imbattuti più è più volte in due bug veramente fastidiosi: il primo ci impediva di proseguire da una stanza nonostante avessimo eliminato ogni avversario presente in essa, mentre il secondo faceva comparire una torretta sottosopra, inibendoci così dal colpirla con buona parte delle armi presenti nel gioco. Come facilmente immaginabile si tratta di due bug, più il primo che il secondo, che ci hanno costretto diverse volte a riavviare il gioco da zero, perdendo partite decisamente promettenti e i progressi di anche più di un’ora di gioco. Probabilmente tali…

[…]Leggi di più su www.tomshw.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui