In una recente sessione Q&A tenutasi in occasione della presentazione dei risultati finanziari dell’ultimo anno fiscale registrati da Ubisoft, un analista ha suggerito che, a causa delle conseguenze economiche derivate dalla pandemia di Coronavirus COVID-19 attualmente in corso, diverse software house minori potrebbero trovarsi in una situazione particolarmente critica ed ha chiesto se la compagnia francese avesse intenzione di acquisire nuovi studi.

Yves Guillemot, CEO dell’azienda, ha affermato: «Stiamo studiando attentamente il mercato in questi giorni e se vedremo delle opportunità, le coglieremo di certo. Allo stesso tempo, anche noi dovremo affrontare queste nuove sfide, quindi ci vorrà un po’ di tempo.»

Ubisoft ha dichiarato di avere accesso a finanziamenti a lungo termine di 1 miliardo di euro, oltre ad un’ulteriore linea di credito di 300 milioni, se necessario.

Nonostante l’impatto della situazione attuale abbia avuto ripercussioni minime sulla realizzazione dei titoli attualmente in sviluppo, Guillemot non ha escluso l’eventualità di alcuni ritardi.

Ubisoft sta valutando l’acquisizione di altre compagnie videoludiche

Tra i giochi più importanti attesi per i prossimi mesi possiamo annoverare Assassin’s Creed Valhalla, Watch Dogs Legion, Gods & Monsters e Rainbow Six Quarantine.

In particolare, il Chief Financial Officer della compagnia, Frédérick Duguet, ha rivelato che il trailer di Assassin’s Creed Valhalla ha registrato 100 milioni di visualizzazioni di 10 giorni, diventando il “game reveal” di maggior successo di Ubisoft.

Ricordiamo che recentemente è stato annunciato che Ubisoft Forward, speciale evento del publisher francese che prenderà il posto del tradizionale media briefing dell’E3 2020, si terrà il 12 luglio.

Fonte: Videogamechronicle

[…]Leggi di più su www.spaziogames.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui