Famoso per aver fatto affidamento su un singolo gioco per un decennio, Riot Games, creatore di League of Legends, lo scorso anno ha rivelato uno sparatutto in prima persona completamente originale, provvisoriamente soprannominato Poject A. Ora, un ex giocatore di Counter-Strike: Global Offensive ha rivelato nuovi dettagli sul misterioso titolo che mostra come Riot potrebbe essere in lizza per possedere un altro grande titolo eSport.

Attualmente commentatore di CS: GO, Henry “HenryG” Greer, ha confrontato Project A con lo sparatutto di Valve in quanto due squadre di cinque giocatori si sfidano in più round cercando di piazzare e far esplodere una bomba o impedire all’altra squadra di farlo.

Inoltre, come CS: GO, ottenere eliminazioni e vittorie nei round darà ai team i soldi per acquistare vantaggi attraverso armi e equipaggiamento migliori all’inizio di ogni round. Mentre la breve anteprima di Project A in autunno lasciava intendere abilità uniche per i personaggi del gioco come i più moderni Overwatch e Apex Legends, secondo Greer, la maggior parte di queste “mosse speciali” possono essere acquistate come qualsiasi altra attrezzatura all’inizio del round.

Ciò segue il messaggio di Riot sull’annuncio del gioco secondo cui Project A è concepito più come uno sparatutto tattico. Greer nota che le abilità sono secondarie al gioco delle armi e, come CS: GO, un colpo può trasformarsi in un eliminazione istantanea.

Finora la società ha mantenuto le promesse con i suoi altri progetti annunciati, tutti spin-off di League of Legends. Il suo gioco di carte collezionabili Legends of Runeterra è entrato in open beta, e la sua popolare modalità Teamfight Tactics è attualmente sulla buona strada per arrivare su cellulare a partire da marzo.

Riot Games attualmente gestisce non solo uno dei giochi più popolari al mondo, ma probabilmente il miglior titolo eSport, League of Legends. Con Project A, sembra che la compagnia abbia un altro grande titolo per le competizioni. Come descritto del giornalista Rod Breslau, CS: GO di Valve è molto popolare – questa settimana, il gioco ha battuto il suo record con 901.651 giocatori connessi contemporaneamente, ma non ha avuto la stessa penetrazione in Asia, dove dominano lo sparatutto CrossFire e League of Legends. Inoltre, Project A di Riot sta evitando qualsiasi analogia con “il terrorismo” a differenza di CS: GO, cosa che ha reso il titolo più difficile da vendere a marchi e sponsor.

Che ne pensate di Project A?

Fonte: Forbes.

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui