La BBC lo aveva anticipato poco tempo fa, che il 23 novembre sarebbe arrivata una qualche rivelazione su Doctor Who: ora sappiamo che si trattava dell’ormai consueto trailer del trailer ufficiale, il quale ha debuttato appunto sabato 23 novembre, festeggiando il cinquantaseiesimo anniversario della messa in onda del primo episodio in assoluto, ovvero il 23 novembre del 1963.

E portando con sé alcuni volti noti, umani e non.

I nuovi arrivi


il trailer e i primi dettagli della stagione dodici -

Fin dall’inizio del trailer scopriamo uno dei volti di culto di cinema e tv inglesi; Stephen Fry (Gosford Park, V per Vendetta), il quale chiede al Dottore e ai suoi amici se può contare su di loro per la sicurezza dell’intero pianeta, che è ora a rischio.

Un po’ irriconoscibile rispetto a come lo abbiamo visto in Timeless (o E.R. se è per questo) arriva anche Goran Višnić il cui ruolo sembra legato a un episodio ambientato (molto ironicamente) nel passato. The Nerdist ipotizza che possa interpretare Nikola Tesla. Con loro arriva sir Lenny Henry, un’altra celebrità anglosassone nel mondo della commedia e apparso anche in Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, ma non ci sono indizi sul suo ruolo.

Ovviamente ritorna l’intero team che il nuovo Dottore con il volto di Jodie Whittaker (Broadchurch) ha creato intorno a sé durante la stagione scorsa.

Non solo, lo showrunner Chris Chibnall ha annunciato che la prossima stagione vedrà l’entrata in scena di illustri artisti come guest star, senza ovviamente fare nomi.

I mostri

Ed è all’arrivo nella Parigi del 1943 che il Dottore dice di sentire che qualcosa sta arrivando per lei, finché non vediamo emergere nientemeno che un cybermen, il quale potrebbe aver lasciato un segno nel Time Lord, visto che quando a interpretarlo era Peter Capaldi erano stati loro a sparargli nell’episodio The Doctor Falls, che avrebbe poi causato la rigenerazione.

Inoltre, ritorna in auge la notizia di qualche tempo fa secondo la quale proprio un cybermen avrebbe ispirato Mary Shelley a scrivere Frankenstein (nella serie, non nella realtà, per quanto ne sappiamo).

Ma non solo, come potete vedere dal video qui sopra postato da un fan di Doctor Who, sono stati avvistati un bel po’ di Dalek nelle strade di Cardiff, location storica per la serie. Inoltre fanno irruzione i già anticipati Judoon, poliziotti galattici dai metodi brutali e dalla testa di rinoceronte, vecchia conoscenza del Dottore ma stavolta con una testa in animatronic completamente nuova e più realistica.

A proposito dei prossimi mostri che faranno la loro comparsa nella serie, Bradley Walsh, che interpreta Graham O’Brien, uno dei nuovi amici (non si usa più companion nel caso non lo ricordaste) del Dottore, in una intervista con Radio Times ha dichiarato che vederemo alcuni mostri così terrificanti da far accapponare la pelle. Di sicuro, come state per scoprire, uno di loro sembra riuscire farsi un varco nientemeno che nel Tardis, subito dopo che il Dottore dice

Niente può entrare qui dentro.

I dieci episodi della stagione dodici di Doctor Who debutteranno in un punto imprecisato all’inizio del 2020, vi lasciamo con il trailer ufficiale.

Leggi di più su www.fantascienza.com

Articolo precedenteThe Mandalorian batte ai punti Stranger Things
Articolo successivoMoonfall: Roland Emmerich torna a distruggere la Terra
Redazione Absolutegamer
Gaming & Nerd Neutrality. Absolutegamer è un collettivo di fighissimi mediamente asociali con una certa passione per il gaming unita alla cultura nerd snobbissima tipica dei genxer. Nerd neutrality è una espressione completamente inventata che potrebbe stare a indicare il giusto equilibrio tra le anime pop e più raffinate della cultura nerd e geek come vengono percepite da chi le ha viste letteralmente nascere, oppure assolutamente niente ma suona veramente bene.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui