La prima convention dei fan di Path of Exile, ExileCon, è a poche settimane di distanza, e ora Grinding Gear Games sta rilasciando informazioni su cosa aspettarsi, sia per i partecipanti che per quelli di noi bloccati a casa invece di andare nella splendida Nuova Zelanda, che è attualmente in gloriosa modalità primavera. Potrei essere abbastanza geloso dei partecipanti del MOP in questo momento!

“ExileCon si svolgerà ad Auckland, in Nuova Zelanda, sabato 16 novembre e domenica 17 novembre 2019 presso il bellissimo Aotea Center e presenterà enormi annunci e anteprime pratiche per grandi espansioni su Path of Exile, inclusa l’espansione 3.9.0 (Dicembre 2019) e l’attesissima mega-espansione 4.0.0 (stima del lancio di fine 2020). L’evento culmina con le finali della gara Path of Exile del 2019 e lo spettacolare ExosingCon Closing Party. ”


Quelli di noi che guarderanno da casa si potranno sintonizze alle 15:00. EST di venerdì 15 novembre, per il preshow e il keynote, e poi seguiranno tutti gli altri pannelli dal momento che GGG streammerà tutto gratis, a differenza di altri editori che usano questo tipo di eventi come un modo per ottenere denaro da fan lontani. Ahem.

Oltre a un incontro con David Brevik, Max Schaefer ed Erich Schaefer, oltre al contenuto deep-dive sopra menzionato, ci saranno pannelli sulla world gen, l’evoluzione del renderer del gioco e gli effetti visivi, nonché alcuni esport sotto forma di Finali di gara Path of Exile 2019 con $ 10K in palio.

 

Sorgente: Here’s what to expect from the inaugural Path of Exile ExileCon in November | Massively Overpowered

Articolo precedenteNioh 2 ha una data d’uscita, pubblicato un nuovo trailer
Articolo successivoRemnant From the Ashes festeggia 1 milione di copie vendute con la nuova modalità Hardcore
Avatar
Dario De Leonardis esiste nell’Internet dalla fine degli anni ‘90. È stato, in ordine sparso: hacker, grafico, web developer, brand designer, analista politico, edonista, spin doctor b-side dell’hinterland tarantino, UI designer, installatore software, attivista per i diritti di tutti quelli che non vogliono togliere diritti agli altri, tecnico informatico, ghost writer, tank in World of Warcraft, organizzatore eventi, autore satirico, cattivo da fumetto, social media strategist/manager, communication expert, Loki durante la beta test di Warframe e modello (buona parte di quanto qui indicato potrebbe essere del tutto inventata). Da curriculum accademico sarebbe critico letterario e teatrale ma si vergogna a dirlo. Ama il cinema d’azione indocinese e il progressive rock del nord-est europa. Tendenzialmente affronta i suoi problemi con il binge watching e il sarcasmo. Sa come si scrive una È maiuscola con l'accento e non con l'apostrofo usando le combinazioni ASCII. È fortemente convinto che una cosa si possa pubblicizzare e vendere anche se non esiste realmente e che un giorno le botnet sui social svilupperanno una coscienza propria e conquisteranno il mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui