Grazie alla nuova IA di Google creata per combattere i comportamenti tossici nei giochi online sono stati bannati 20,000 giocatori di Counter-Strike: Global Offensive in sei settimane.

L’IA è nota con il nome di Minerva ed è stata creata da un team di FaceIt. Minerva ha analizzato i messaggi nella chat del gioco alla fine di agosto e in circa un mese e mezzo ha individuato oltre 7 milioni di messaggi ritenuti tossici, inviato 90,000 avvisi e bannato ben 20,000 giocatori. Questa IA, programmata attraverso machine learning, invia degli avvisi quando un messaggio viene ritenuto tossico ed è in grado di individuare anche i messaggi spam.

Alla fine dei match, Minerva invia avvisi o, in caso, ban ai giocatori ritenuti “tossici”. Grazie all’IA, il numero di messaggi offensivi è sceso del 20% nei mesi di agosto e settembre, mentre il numero degli utenti che inviano messaggi di questo tipo è calato dell’8%.

danger_zone_1212x657

Si tratta di un primo passo per Minerva nei giochi online e gli sviluppatori promettono che l’IA sarà migliorata in futuro.

 

Sorgente: Counter-Strike: Global Offensive dice addio a 20.000 giocatori tossici grazie ai ban dell’IA di Google Minerva

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui