Nella giornata di ieri Bethesda ha annunciato Fallout 1stservizio in abbonamento per Fallout 76 che permette di accedere ad alcuni bonus esclusivi come oggetti di gioco e server privati. Questa mossa però non ha convinto la community, la quale ha iniziato a far sentire la propria voce sui canali social del publisher.

Il canale Reddit ufficiale di Bethesda ed i social della compagnia sono stati invasi da messaggi con feroci critiche, parte dei giocatori accusa l’azienda di “aver mentito al pubblico” e di concentrarsi sull’aggiunta di feature e caratteristiche a pagamento piuttosto che risolvere i vari bug e problemi del gioco. C’è anche chi pensa che l’aggiornamento Wastelanders stia stato rimandato al 2020 proprio per cercare di spingere le sottoscrizioni a Fallout 1st nell’attesa dei contenuti dell’espansione.

Bethesda vede Fallout 1st come un ottimo modo per “ampliare l’esperienza di Fallout 76“, un buon proposito che, secondo parte dei giocatori, non dovrebbe però prevedere ulteriore esborso di denaro, considerando anche i numerosi problemi tecnici, strutturali e contenutistici che hanno visto (e vedono ancora) protagonisti il gioco.

Nel frattempo la community può cimentarsi con l’evento di Halloween di Fallout 76intitolato Una Notte di Cattiverie con ricompense esclusive dedicate alla festa più brividosa dell’anno.

FONTE:GR

Sorgente: Fallout 76: le proteste della community dopo l’annuncio del servizio in abbonamento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui