I co-director di The Outer Worlds hanno rivelato che il gioco sarà ricco di funzionalità e attività, e permetterà ai giocatori di giocare a modo loro nel corso dell’avventura.

Parlando con Gamesradar, i co-director Leonard Boyarsky e Tim Cain hanno dipinto un quadro di come è nato The Outer Worlds e quali sono le ambizioni e le speranze per il titolo. Il gioco è il risultato di un piccolo team guidato da questi due sviluppatori che hanno lavorato al Fallout originale realizzato da Interplay Entertainment. In quanto tale, la loro esperienza ha influenzato la forma e le dimensioni di The Outer Worlds, che secondo loro non sarà un gioco immenso da “100 ore”.

Stiamo facendo tutto il possibile per assicurarci di offrire un’esperienza fantastica, raffinata e divertente“, ha dichiarato Boyarsky. “Questo è un gioco di fantascienza spaziale, in cui sei un eroe spaziale che ha bisogno di volare nello spazio e andare in vari luoghi diversi. Se avessimo solo una grande mappa continua, non avremmo davvero ottenuto la sensazione di un’opera fantasy/pulp sci-fi fantasy che stavamo cercando.”

The Outer Worlds era finito molto prima che Microsoft iniziasse a sondare il terreno per portare Obsidian Entertainment nella famiglia Xbox Game Studios. “The Outer Worlds è giocabile dall’inizio alla fine da circa due anni! L’ho giocato almeno 15 volte“, ha osservato Cain.

Non volevamo un sacco di contenuti casuali, volevamo davvero concentrarci sulla realizzazione dei contenuti assicurandoci che fossero davvero divertenti da giocare“, ha proseguito Boyarsky. “E il rovescio della medaglia di avere aree più piccole [e] meno tempo di gioco complessivo è che, poiché in questo gioco mettiamo tanta scelta e reattività guidate dai giocatori sarai entusiasta di tornare a giocare e provare subito diversi percorsi, al contrario di alcuni giochi più lunghi, che potrebbero portare a dire: “Okay, devo aspettare sei mesi prima di poter anche solo pensare di iniziare un’altra partita di questo gioco.”

Ancora una volta, l’eredità originale di Fallout è emersa nelle loro dichirazioni su The Outer Worlds: “l’obiettivo che avevamo sul Fallout originale è lo stesso obiettivo che abbiamo qui“, ha detto Cain. “I giocatori possono giocare nel modo che preferiscono e il gioco reagirà di conseguenza.”

The Outer Worlds arriverà su PC, PS4 e Xbox One il 25 ottobre.

Sorgente: Eurogamer.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui